Avviso pubblico per la presentazione di domande di contributo per interventi conservativi e di salvaguardia degli esemplari arborei tutelati ai sensi della L.R. 2/1977 – annualità 2021

Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti pubblici
  • Soggetti accreditati
Data di pubblicazione 03/08/2020
Scadenza termini partecipazione 30/09/2020 13:00
Chiusura procedimento 31/12/2020

Avviso pubblico per la presentazione di domande di contributo per il finanziamento di interventi conservativi e di salvaguardia sugli alberi arborei tutelati ai sensi della L.R. 2/1977 (pdf, 185.93 KB)

Oggetto di finanziamento sono gli interventi arboricolturali di natura strutturale, di miglioramento delle condizioni vegetative dell’esemplare, interventi di rimonda del secco e rifilatura dei monconi delle branche spezzate e interventi di miglioramento della zona di protezione dell’albero (ZPA), tutti meglio specificati al punto 4 dell’Avviso pubblico. Tali interventi, eccetto quelli relativi alla ZPA, sono ammissibili dietro parere vincolante espresso dal Servizio Fitosanitario Regionale o dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nel caso l’albero sia annoverato tra gli AMI.

L’avviso si rivolge ai soggetti pubblici e privati cui è affidata la tutela, così come individuati dal decreto del Presidente della Giunta regionale, ai sensi dell’art. 6 della stessa L.R. n. 2/1977.

La scadenza per la presentazione delle richieste di finanziamento è fissata al 30 settembre 2020 - entro le ore 13.00 - pena la decadenza della richiesta.

Le richieste di finanziamento pervenute saranno esaminate ai fini dell’ammissibilità da un Nucleo di Valutazione composto da due membri interni dell’IBACN e da un membro del Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna della Regione Emilia-Romagna. Gli interventi saranno finanziati al 100% in base alla graduatoria, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Gli esiti dei lavori del nucleo di valutazione relativi all’individuazione delle domande ammissibili saranno approvati entro il 31 dicembre 2020.

I beneficiari ammessi al finanziamento avranno tempo fino al 31 dicembre 2021 per effettuare i lavori e dovranno consegnare la documentazione relativa alla rendicontazione dei lavori entro il 31 gennaio 2022, pena la decadenza del contributo concesso. Si precisa che non potranno essere liquidati i costi relativi agli interventi che risultassero diversi da quelli valutati necessari e opportuni dal Servizio Fitosanitario Regionale o non conformi al parere rilasciato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF).

I contributi saranno rideterminati nel caso in cui le spese effettivamente rendicontate siano inferiori a quelle concesse mentre saranno revocati nel caso in cui non vengano rispettati i termini per la fine lavori (31 dicembre 2021) e la rendicontazione dei lavori (31 gennaio 2022), nonché nel caso in cui gli interventi siano difformi da quelli indicati nel parere del Servizio Fitosanitario Regionale o del MIPAAF.


Struttura di riferimento: Servizio Beni Architettonici e Ambientali - Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali

Responsabile del procedimento:

Fabio Falleni
Fabio.Falleni@regione.emilia-romagna.it
051 527 61 56

Per informazioni rivolgersi a:

Rosella Ghedini 
Rosella.Ghedini@regione.emilia-romagna.it
051 527 61 58


Materia: Ambiente | Cultura

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/08/03 12:32:00 GMT+2 ultima modifica 2020-08-04T14:34:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina