I maestri

Boccaccio Boccaccino ( Ferrara, 1468 - Cremona, 1525 )

Fu il maestro del Garofalo insieme a Domenico Panetti. Dopo una prima attività a Genova e a Cremona, operò tra il 1497 e il ‘500 a Ferrara, dove fu chiamato per sostituire Ercole de’ Roberti, deceduto nel 1496. La sua formazione avvenne nell’ambito del classicismo padano, ma determinante fu il soggiorno a Venezia, documentato nel 1506. Qui conobbe la produzione figurativa di Giorgione, che collaudò a Cremona (affreschi nell’abside del Duomo), a Roma, e di nuovo nella città lombarda (1523 -1524), dove affrescò la navata del duomo con Scene della vita della Vergine, tra i suoi capolavori.
 
Bibliografia:Marco Tanzi, Boccaccio Boccaccino, Soncino, Edizioni dei Soncino, 1991.
 


Domenico Panetti ( Ferrara 1470 - 1511/1513)
Fu il primo maestro del Garofalo. Dopo una formazione ferrarese all’insegna del Roberti e di Vicino da Ferrara, si aggiornò sul protoclassicismo peruginesco divulgato in area padana da Francesco Francia e Lorenzo Costa, rivolgendosi poi alle prime opere del Boccaccino e all’incisione nordica, interesse che trasmise a Benvenuto Tisi. Della sua attività molto è andato perduto, tuttavia ne attesta la produzione un cospicuo numero di opere: nella Pinacoteca Nazionale di Ferrara l’Annunciazione e il S.Andrea, quest’ultima molto vicina al giovane Ortolano; nel Museo della Cattedrale la pala con Madonna col Bambino e due donatori (in mostra), e in S.Andrea a Rovigo Madonna e Santi. Al 1512 risale l’ultima opera datata, l’affresco con La Vergine in trono con Bambino e un gruppo di confratelli adoranti già nella chiesa dei Battuti di Cento ed ora nella locale Pinacoteca.
 
Bibliografia: S.Zamboni, I pittori di Ercole I° d’Este: Giovan Francesco Manieri, Lazzaro Grimaldi, Domenico Panetti, Michele Coltellini. Ferrara, Cassa di Risparmio di Ferrara, 1975.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/09/11 14:54:45 GMT+2 ultima modifica 2012-09-11T16:54:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina