Un giorno all'interno di un villaggio villanoviano

Il modello a grandezza naturale di un'abitazione della prima età del Ferro realizzato grazie al sostegno dell'IBC ha offerto lo spunto per un'esposizione (Museo MUV di Castenaso - inaugurazione 13 ottobre 2018) che ripercorre la quotidianità protostorica attraverso una serie di attrezzi e utensili impiegati nelle più svariate attività giornaliere di questa lontana epoca della storia.

Proseguendo la consuetudine di dedicare di anno in anno una serie di esposizioni  che approfondiscono le tematiche legate all'aspetto culturale villanoviano, fiorito specialmente in territorio bolognese fra IX e VII sec. a.C., con questa mostra il MUV di Castenaso ha offerto al visitatore la possibilità di immergersi nella realtà di ogni giorno che caratterizzava le comunità insediate nel territorio castenasese e limitrofi. Il punto di partenza  è costituito dalla riproduzione di un'abitazione d'epoca, riproposta fedelmente  nelle strutture e negli arredi, che è stata recentemente realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno dell'IBC. Intorno a questo elemento, che davvero consente  di far comprendere al pubblico come fossero organizzati gli spazi insediativi, il tema espositivo si è sviluppato esibendo  una selezionata gamma di attrezzi e utensili propri del mondo femminile (filatura,
tessitura, conservazione degli alimenti, preparazione e cottura dei cibi), e dell'universo maschile, dedito ad occupazioni legate alla sussistenza della famiglia e della comunità (agricoltura, arboricultura, allevamento, caccia e pesca, attività fusorie, produzione di materiali ceramici).

Si tratta di materiali, in genere  scarsamente esposti, che provengono da luoghi di abitato  sia dall’Etruria padana, sia da siti tipici di altre facies culturali insediate  nell'Italia centro-meridionale. Fra i reperti in mostra, prestati da diversi musei locali e nazionali spicca il grazioso vaso su ruote, conservato presso il Museo Archeologico Nazionale della Siritide di Policoro (MT), contenente delle tavolette in terracotta usate per un particolare tipo di tessitura senza telaio.

La mostra è stata realizzata dal Comune di Castenaso in collaborazione con l'Istituto Beni Culturali - Servizio Biblioteche, Archivi, Musei e Beni Culturali, la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara; i Musei archeologici di  Bologna, Budrio, Bazzano, i Musei Civici di Reggio Emilia, il Museo Preistorico Etnografico “L. Pigorini” di Roma, i Poli museali dell’Emilia Romagna e della Basilicata.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/24 01:23:45 GMT+2 ultima modifica 2019-01-24T02:23:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina