Mostra

Chi è di scena? Baracche, burattini e marionette dalle collezioni museali emiliano-romagnole, mostra organizzata dall'Istituto Beni Culturali, in collaborazione con "Arrivano dal Mare! " - Centro Teatro di Figura di Cervia

getimagebur.jpgEspone esemplari e materiali provenienti da collezioni emiliano-romagnole come la Ferrari di Parma e quella del Centro Teatro di Figura "Arrivano dal Mare!" di Cervia - oggetto di due specifici progetti museali -, la Mantegazza del Museo degli Usi e Costumi della Gente di Romagna di Sant'Arcangelo, la Ettore Forni e la Pompeo Gandolfi esposte al Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco, la Maletti conservata a Rubiera. Ognuna di queste collezioni ha visto coinvolti amministrazioni locali e Istituto Beni Culturali che, attraverso fondi propri e contributi della LR 20/1990, hanno cofinanziato interventi di restauro, acquisizioni, attività di documentazione, allestimenti, avvalendosi in alcuni casi del contributo di privati.

L'Istituto Beni Culturali intende così valorizzare un patrimonio interessante e significativo che12.JPG un tempo costituiva una presenza familiare e quasi quotidiana nelle piazze, nelle strade e nei teatri cittadini, ma anche nelle osterie e nei casolari di campagna, un patrimonio alla cui conoscenza, salvaguardia contribuiscono oggi anche i musei.

Molti tra i magici protagonisti del teatro di figura sono presenti in questa occasione:

  • dalle aristocratiche marionette, manovrate con ferri o fili, interpreti di testi colti, come il romanzo cavalleresco e il melodramma,
  • figure a mezzo busto animati solitamente dalle mani di uno o due burattinai, personaggi vivaci, improvvisatori su canovacci,
  • pupi siciliani, presenti nelle collezioni della regione, e le "burattette", personaggi nati dall'unione tra burattini e marionette per opera delle famiglie Salici-Stignani.

Sono documentati burattinai e compagnie storiche attivi in Emilia-Romagna come Cervellati e Ferrari. Compaiono pezzi di loro costruzione o da loro acquisiti sul mercato: figure popolari come Fagiolino, mutuato dai personaggi della Commedia dell'arte, sua moglie Brisabèla e Sganapino creato nel 1877 da Augusto Galli e proveniente dal fondo Cervellati o come la maschera Bargnocla, inventata dal parmense Giordano Ferrari, figlio di quell'Italo che diede inizio a una delle più illustri famiglie di burattinai italiani, e il Pataca di Pompeo Gandolfi, e altre più ricercate come la Fata Turchina di Enrico Salici e la marionetta Dante di Maletti.

programma (jpg, 240.3 KB)Nei pomeriggi di venerdì, sabato e domenica, vanno in in scena una serie di rappresentazioni per il divertimento di piccoli e di meno piccoli.

Nella mattinata del sabato si tiene un seminario dedicato alla natura dei musei di burattini e marionette e ai loro problemi di allestimento; vi partecipano addetti ai lavori italiani e stranieri, tra gli altri, i rappresentanti dell'Institut de la Marionnette di Charleville-Mezières (Francia) e del Puppenspiele Staat Museum di Monaco di Baviera.

Un laboratorio di restauro è attivo nello spazio espositivo dell'IBC per illustrare gli interventi di conservazione e di restauro su questa specifica tipologia di oggetti che, per l'eterogeneità  dei materiali con cui sono realizzati, dovrebbe prevedere la presenza di burattinai e restauratori.

Viene inoltre esposta la  mostra fotografica "Facce da Burattinaio" di Mario Foli burattini014.jpg (jpg, 191.7 KB) recentemente presentata al Palazzo delle Esposizioni a Roma.

L'attuale teatro di figura è documentato da una raccolta di video del Centro Teatro di Figura "Arrivano dal Mare!" che possono essere visionati in un spazio attrezzato. Nell'occasione è inoltre possibile accedere al programma di catalogazione della videoteca, attualmente in corso, per la quale viene utilizzata una scheda appositamente approntata dall'IBC nell'ambito di un progetto realizzato in collaborazione con l'Ente Teatrale Italiano.

 

 

Approfondimenti

Chi è di scena! Burattini e Marionette in Emilia-Romagna, DVD interattivo dedicato al teatro delle figure animate

 

Pubblicazione:

Chi è di scena? Baracche, burattini e marionette dalle collezioni emiliano-romagnole”, “IBC”. Informazioni, commenti, inchieste sui beni culturali” (n.3, 1999) supplemento/catalogo della mostra omonima 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina