Scheda di consistenza Baldini

Il fondo Baldini è composto dalla biblioteca e da una cospicua raccolta documentaria articolata in: ‘Stampe’; ‘Manoscritti’; ‘Iconografia’; ‘Cartografia’. La raccolta documentaria giunse in biblioteca in pacchi, buste e cartelle intestate a diversi personaggi sui quali si era fermato l’interesse di Baldini durante la sua attività di studioso. I fascicoli successivamente predisposti per la descrizione conservano l’eterogeneità di materiali che li caratterizzava in origine.

Materiale manoscritto e dattiloscritto: il raggruppamento ‘Manoscritti’ comprende in prevalenza: autografi, manoscritti vari, trascrizioni, riproduzioni fotografiche di manoscritti, riproduzioni fotostatiche, dattiloscritti, ma anche lettere e materiale a stampa, ecc. La documentazione, raccolta in 21 buste, è suddivisa per autori, fra i quali: Baldini (6 buste), Pascarella (2 buste), Courier (1 busta), autori vari (9 buste).

Materiali a stampa: il raggruppamento delle ‘Stampe’ comprende prevalentemente ritagli di quotidiani, estratti da periodici, giornali interi, bozze di stampa, materiale a stampa vario per un totale di 30 buste. I documenti sono suddivisi nei seguenti nuclei: D’Annunzio (3 buste), Leopardi (1 busta), Carducci (3 buste), Manzoni (1 busta), Baldini (2 buste), Ariosto (1 busta), Pascoli (1 busta), autori vari (15 buste), anonimi e pseudonimi (1 busta), stampe varie (1 busta).

Materiale iconografico e fotografico: nel fondo sono conservate anche fotografie, stampe, disegni, ecc. con vari soggetti. Sono sistemati in 4 buste e suddivise per autore o argomento. Si aggiunga poi la raccolta cartografica che comprende 40 carte geografiche riguardanti la I Guerra mondiale e 40 carte varie tra le quali 6 dell’Istituto geografico militare sulla missione per la frontiera italo-etiopica datate 1911.

Altri materiali: fra le pagine dei libri della biblioteca di Baldini è stata rinvenuta una notevole quantità di documenti (manoscritti, bozze di stampa, fotografie, ritagli di periodici) che, al momento della schedatura dei volumi, è stata raccolta in appositi fascicoli (circa 1.800) numerati progressivamente e recanti l’indicazione precisa del volume in cui fu trovato il materiale.

Archivi aggregati: si segnala la presenza di due nuclei documentari di diversa provenienza.
Una busta contiene materiali relativi al pittore genovese Niccolò Barabino: si tratta in particolare di un carteggio autografo inedito, composto da 199 lettere e 57 cartoline relative agli anni 1875-1881 e corredato da una trentina di ritagli di giornali.
Tre buste intestate ad Alfredo Panzini contenenti, fra l’altro, appunti manoscritti e dattiloscritti, lettere, fotografie, ritagli di giornali, per un totale di circa 1.758 carte. In particolare sono da segnalare i dattiloscritti con rifacimenti e varianti di Risotto e risotti, La bella storia di Orlando innamorato prima che diventasse furioso, Il ritorno di Bertoldo, Tradizione e rivoluzione della lingua italiana.

Inventari: un primo elenco, di tipo patrimoniale, fu compilato da Agostino Vignali nel 1972 per definire l’atto di donazione. Successivamente, fra il 1974 ed il 1984, si procedette alla schedatura di tutto il materiale, iniziando dalla biblioteca e proseguendo con il materiale documentario.

Raccolta libraria: la biblioteca, con opere a carattere soprattutto letterario e artistico, ha una consistenza di oltre 8.000 volumi, 1350 estratti e circa 270 periodici.

Catalogo: su supporto cartaceo per autori. Si segnala, inoltre, che durante la fase di catalogazione del fondo sono stati predisposti anche tre appositi cataloghi a schede: il primo segnala i volumi con dedica mentre gli altri due comprendono gli scritti di e su Antonio Baldini.

Bibliografia relativa al fondo: Silvano Beretta, La sistemazione del fondo Antonio Baldini nella Biblioteca comunale di Santarcangelo di Romagna, in "Studi romagnoli", XXXIV (1983), pp. 393-402.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/04/19 12:19:06 GMT+1 ultima modifica 2012-04-19T14:19:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina