Scheda di consistenza Anceschi

Il fondo è costituito da un complesso di libri e periodici, compresi gli opuscoli e gli estratti; di lettere; di manoscritti e dattiloscritti contenenti abbozzi o varie stesure di opere ed elaborati oltre che di Anceschi anche di suoi allievi e collaboratori, sia italiani che stranieri; di fotografie ed altri documenti che testimoniano complessivamente l’attività, gli interessi e i rapporti intellettuali dello studioso.

Materiale manoscritto e dattiloscritto: i fascicoli con manoscritti, dattiloscritti e bozze di articoli sono complessivamente 891, di cui 449 con autografi di Anceschi, mentre i restanti 442 con scritti prodotti da altri autori, soprattutto collaboratori de "il verri" e componenti del "Gruppo 63" quali Balestrini, Giuliani, Arbasino, Eco, Porta, Sanguineti.

Carteggio: sono presenti circa 18.000 lettere (47 buste) indirizzate ad Anceschi e suddivise fra oltre 1.080 mittenti fra i quali si segnalano (si indica fra parentesi il numero di lettere presenti): Alberto Arbasino (78), Rosario Assunto (520), Nanni Balestrini (153), Giorgio Barberi Squarotti (250), Alfredo Giuliani (297), Eugenio Montale (34), Enzo Paci (57), Antonio Porta (118), Edoardo Sanguineti (284), Vittorio Sereni (156), Giuseppe Ungaretti (95). L’epistolario, già conservato in buste distinte in ordine alfabetico dalla signora Anceschi, è stato riordinato ricostruendo i fascicoli per autori. Uniche eccezioni all’ordine per autori presente nell’archivio sono i fascicoli dedicati alla corrispondenza riguardante le riviste "Orpheus", "Cantiere" "Il Saggiatore", "Nettuno" e quelle relative alla corrispondenza con gli editori di Anceschi - fra i quali Hoepli, Mursia, Patron, Bompiani, Vallecchi, Paravia/Marzorati - conservata separatamente fra i documenti amministrativi della famiglia.
La disponibilità di alcuni corrispondenti ha permesso inoltre l’arricchimento dell’epistolario con copie di lettere scritte da Anceschi.

Materiali a stampa: 12 buste contenenti migliaia di ritagli di giornali riguardanti Luciano Anceschi e la rivista "il verri".

Fotografie: sono presenti un centinaio di fotografie che ritraggono Anceschi in diversi momenti della sua vita, sia in occasione di manifestazioni ufficiali (convegni, congressi) sia in incontri privati con amici e intellettuali.

Altri materiali: nell’archivio si trovano alcuni fascicoli contenenti documenti personali quali tessere, attestati, diplomi (ad esempio quello relativo all’Accademia del Lincei).

Inventari: Elenco di consistenza per autore dell’epistolario Anceschi, a cura di Antonella Campagna, in Il laboratorio di Luciano Anceschi: pagine, carte, memorie, a cura di Giovanna Anceschi, Antonella Campagna, Duccio Colombo, Milano, Scheiwiller, 1998, pp. 506-522.

Raccolta libraria: la biblioteca donata da Anceschi è ricca di opere di critica letteraria, filosofia, poesia e narrativa italiana del ‘900, cataloghi d’arte ma anche di testi e studi di autori stranieri, linguistica, arte e poesia d’avanguardia. Si possono contare oltre 27.000 opere, in massima parte volumi ma anche collezioni di riviste specialistiche. A parte sono stati raccolti gli estratti di pubblicazioni: si tratta di 1.265 opuscoli di 456 autori diversi. Fra i materiali della biblioteca si segnalano 35 titoli contrassegnati ‘Saggi e tesi di laurea su L. Anceschi’.

Catalogo: il materiale librario è dotato di un inventario approntato in occasione dell’acquisizione. L’inventariazione per materia ha rispettato la struttura della biblioteca esistente nell’abitazione di Luciano Anceschi; all’interno di ogni materia i libri sono stati elencati alfabeticamente per autore.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/04/19 13:19:13 GMT+2 ultima modifica 2012-04-19T15:19:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina