Note biografiche Raimondi

Scrittore, nacque nel 1898 a Bologna dove morì nel 1985. Si dedicò alla letteratura pur continuando sempre a lavorare nella bottega di stufe del padre. Amico di Morandi, Carrà, Longanesi, De Pisis, Bacchelli e Cardarelli (di quest’ultimo nel 1962 curò poi le Opere complete), nel 1918 con alcuni di loro fondò "La Raccolta", rivista mensile d’impostazione letteraria arricchita da riproduzioni di opere pittoriche contemporanee, e dedicando inoltre una rubrica fissa alle avanguardie europee, soprattutto francesi. L’anno successivo la rivista cessò le pubblicazioni, e Raimondi per un breve periodo si trasferì a Roma, dove svolse le funzioni di segretario di redazione de "La Ronda".
Fra le sue opere, che rivelano una forte componente autobiografica, ricordiamo: Galileo ovvero dell’aria (1926), Domenico Giordani. Avventure di un uomo casalingo (1928), Giornale ossia taccuino (1925-1930) (1942), Giuseppe in Italia (1949), Notizie dall’Emilia (1954, premio Viareggio), L’ingiustizia (1965), La lanterna magica (1975). È autore di monografie, tra cui quelle su Malagotti (1929) e Filippo De Pisis (1952).

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/04/19 13:18:20 GMT+2 ultima modifica 2012-04-19T15:18:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina