Incontrare il patrimonio

In museo dall’oggetto al con-testo

Racconti e carte illustrate per sperimentare un nuovo approccio ai reperti del Museo civico archeologico “Crespellani” di Bazzano-Valsamoggia.

Il progetto è nato nell’ambito di una realtà museale che opera attivamente nel campo dellaIn museo dall'oggetto al con-testo didattica da molti anni ma che sentiva la necessità di coinvolgere l’utenza scolastica delle scuole secondarie di primo grado in un progetto con un alto livello di cooperazione, interdisciplinarità e attenzione verso i beni culturali del territorio.
Un progetto che sarebbe stato realizzato durante l’anno scolastico in cui avveniva la fusione di cinque territori comunali.

Obiettivi:

  • Offrire agli studenti un approccio privilegiato al reperto sollecitando un senso di vicinanza, appartenenza e rispetto nei confronti del patrimonio culturale locale;
  • elaborare uno strumento educativo “vicino” ai ragazzi ma utile anche agli insegnanti impegnati a trasmettere le strategie concettuali di costruzione della conoscenza;
  • elaborare uno strumento che permetta di utilizzare il bene comune come “oggetto parlante”, come paradigma di concetti, contenuti, valori e argomenti più ampi, relativi al contesto in cui l’oggetto era inserito;
  • disegnare un progetto in linea con le indicazioni nazionali per il curricolo, eventualmente estendibile e adattabile ad altri istituti culturali del territorio, ad altre scuole e ad altri gradi scolastici;
  • realizzare le potenzialità del museo come luogo di formazione permanente, creando un’occasione di aggiornamento per i docenti coinvolti nel progetto.

 

Quali prodotti o iniziative sono stati realizzati, e come?

Sono stati prodotti: 20 mazzi di carte narrative composti da 171 carte ciascuno, in parte disegnate dagli stessi ragazzi, in parte curate da un’illustratrice; 5 racconti che le singole classi hanno letto pubblicamente durante la giornata di presentazione del progetto alla Rocca dei Bentivoglio il 31 maggio 2014, più ulteriori racconti individuali dei ragazzi

Durante la giornata di presentazione, le classi hanno letto i racconti elaborati, che per circa un mese, all’interno di una delle sale della Rocca dei Bentivoglio. sono stati esposti insieme alle carte stampate e ai disegni originali da cui esse sono state ricavate (è stato prodotto un video dell’evento).

Le carte sono state prodotte dagli stessi ragazzi: prima manualmente, con una sessione di lavoro insieme alla docente di educazione artistica, poi individualmente, con l’assistenza dell’illustratrice e l’ausilio di strumenti grafici. I testi sono stati prodotti con diverse modalità a seconda delle classi: in generale, sono state divise in gruppi che hanno lavorato in autonomia; scelto il testo da presentare, esso è stato rivisto, corretto e spesso ampliato con il contributo di tutti i ragazzi.

 

Scheda tratta dal volume: "Io amo i beni culturali. Concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali. I progetti vincitori della III edizione. Anno scolastico 2013-2014"

 

Galleria immagini

Scuola: Istituto comprensivo di Crespellano (Valsamoggia, Bologna)
Museo: Museo civico archeologico “Arsenio Crespellani” di Bazzano (Valsamoggia, Bologna)
Altri partner: Istituto comprensivo di Bazzano-Monteveglio (Valsamoggia, Bologna); Istituto comprensivo di Castello di Serravalle - Savigno (Valsamoggia, Bologna); Comune di Valsamoggia; Ecomuseo della Collina e del Vino; Teatro delle Temperie
Classi coinvolte: 1 classe di scuola primaria + 4 classi di scuola secondaria di I grado
Studenti coinvolti: 114 alunni
Web: www.museo.roccadeibentivoglio.it
Email:didattica@roccadeibentivoglio.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/11/12 11:15:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-04T16:46:32+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina