Incontrare il patrimonio

Bononia sottosopra

Gli alunni della Scuola media "Guido Reni" hanno progettato un percorso di visita dei resti della Bologna romana nascosti alla vista nelle cavità del centro storico.

Il progetto è partito dall’intenzione di recuperare e quindi valorizzare, mediante un percorso articolato, le rovine romane che si trovano nello spazio sotterraneo del centro storico di Bologna compreso tra via Ugo Bassi, via Rizzoli, e le piazze Re Enzo e Nettuno, in corrispondenza della sede di “START - Laboratorio di culture creative”.

 

Quali attività sono state svolte per portare a termine il progetto?

Sono stati organizzati diversi incontri di formazione sugli argomenti cardine del progetto: lezioni frontali, workshop pratici, visite guidate ai musei e simulazione del percorso guidato.

Presso gli spazi didattici di “START” sono stati organizzati tre workshop. Durante il primo incontro è stato presentato l’intero progetto agli alunni e introdotta la storia romana di Bologna. Il secondo incontro ha approfondito le tecniche di costruzione delle strade romane. Nel corso del terzo incontro sono state illustrate le tecniche di costruzione del mosaico ed è stato progettato un laboratorio hands on per approfondirne gli aspetti più scientifici.

La visita guidata presso le Sale romane del Museo civico archeologico di Bologna ha permesso di analizzare la vita quotidiana e la struttura della città romana. Un’altra visita giornaliera ha toccato le altre tappe del percorso: la Biblioteca Salaborsa, il negozio Roche Bobois, e alcune sale del Museo della storia di Bologna.

In classe, nel corso del progetto, le insegnanti hanno dedicato diverse ore di didattica per la redazione dei testi e le attività integrative.

 

Quali prodotti o iniziative sono stati realizzati, e come?

Gli esiti principali sono stati la progettazione e la definizione, da parte degli studenti, di un percorso guidato tra i reperti e gli ambienti coinvolti: “START”, Museo della storia di Bologna (parte del percorso di “Genus Bononiae - Musei nella città”), Biblioteca Salaborsa, Museo civico archeologico e negozio Roche Bobois. Il percorso è arricchito da suggerimenti di visita ad altri luoghi/reperti romani, sempre individuati nell’ambito del centro storico, e da schede di approfondimento su ciascuna tappa individuata. Il secondo prodotto realizzato è il laboratorio hands on realizzato dagli studenti con il supporto dei tutor scientifici e archeologici. I ragazzi sono stati anche protagonisti della realizzazione di un video promozionale/informativo sul percorso e sulle sue tappe.

 

Scheda tratta dal volume: "Io amo i beni culturali. Concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali. I progetti vincitori della II edizione. Anno scolastico 2012-2013" (pdf, 7.26 MB)

Scuola: Scuola media “Guido Reni” di Bologna
Museo: “START - Laboratorio di culture creative” - Fondazione “Marino Golinelli”
Classi coinvolte: 2 classi di scuola secondaria di primo grado
Studenti coinvolti: 46 alunni
Email: progetti@golinellifondazione.org

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/01/28 14:15:00 GMT+2 ultima modifica 2018-03-05T13:00:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina