Incontrare il patrimonio

ArcheoDOC

I ragazzi dell'Istituto agrario "Raineri" di Piacenza utilizzano i loro smartphone per mettere a frutto, in un video, ciò che hanno imparato al Museo e Parco archeologico di Travo.

Far conoscere meglio, e a tutti, il patrimonio conservato dal Museo e Parco archeologico di Travo e la storia delle pratiche agricole riconoscibili nel sito neolitico di Sant’Andrea, nella media Valle del Trebbia: è questo l’obiettivo principale del progetto “ArcheoDOC”, che ha scelto gli studenti di un istituto tecnico agrario di oggi di Piacenza come testimoni ideali, in grado di raccogliere questa sapiente eredità e rilanciarla con i media attuali.

Il prodotto finale sarà un video promozionale dedicato al Parco archeologico di Travo, girato con gli smartphone dei ragazzi stessi, che racconteranno le pratiche agricole e i primi strumenti del Neolitico, i metodi primitivi per trasformare i prodotti a uso alimentare e medicale, il confronto tra l’assetto ambientale antico e quello attuale, la persistenza di specie vegetali selvatiche e selezionate.


Progetto presentato da: Istituto statale di istruzione superiore agraria “G. Raineri” di Piacenza, Museo e Parco archeologico di Travo (Piacenza)
Altri Partner: Museo della Civiltà Contadina di Piacenza

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/10/08 16:10:00 GMT+2 ultima modifica 2016-08-03T16:51:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina