Incontrare il patrimonio

Navigando nella storia: viaggio tra gesti e parole

Da una barca conservata nel Museo della marineria di Cesenatico i ragazzi dell'Istituto tecnico "Molari" di Santarcangelo partiranno per un periplo che li porterà a conoscere la terra e il mare intorno a loro.

Quale bene culturale avete scelto?

Una delle barche conservate dal Museo della marineria di Cesenatico: un documento in cui sono depositati la storia, le tradizioni e la cultura di un popolo e del suo territorio. Dalla barca intesa come oggetto e simbolo siamo partiti per un percorso che ha seguito alcune tappe del viaggio dell’uomo nella storia e alcuni aspetti del suo sviluppo tecnologico: la capacità di scrivere, quella di orientarsi nello spazio, quella di alimentarsi.

Come è nato il progetto?

Dalla volontà di far conoscere in modo attivo, ai ragazzi e alle ragazze coinvolti, le testimonianze culturali offerte dal territorio che li circonda, e dalla speranza di accendere in loro un entusiasmo della scoperta che possa alimentare, in futuro, il desiderio di essere dei cittadini responsabili.

Quali attività avete realizzato? Quando e dove si sono svolte?

Studenti e studentesse si sono impegnati a frequentare, nell’ambito della scuola, numerosi laboratori, tutti accomunati da un’impostazione pratica e da un approccio diretto. Questi i temi affrontati: • la scrittura: come si è evoluta dall’antichità fino alla scoperta dell’alfabeto • il fumetto: come dare corpo e voce ai personaggi della poesia omerica • la ceramica: come creare oggetti a partire dall’argilla • il restauro: come restituire integrità agli oggetti smembrati dal tempo • l’astronomia: come orientarsi in mare e a terra grazie alle stelle • l’archeozoologia: come leggere le ossa degli animali e come ricostruire uno scheletro • l’alimentazione: come riconoscere i semi dei cereali, come cucinare i prodotti tipici locali. Dall’aula si è passati alle uscite nel territorio: al parco archeologico della Terramara di Montale e alla Riserva naturale delle Salse di Nirano (Modena), al Planetario di Ravenna, sulle antiche vie tra Romagna e Toscana a dorso d’arsino, sul mare di Cesenatico a bordo di un’imbarcazione storica.

Quali prodotti o iniziative avete realizzato?

Insieme al blog creato e aggiornato durante le varie fasi del progetto è stata realizzata una cartina turistica con l’indicazione dei luoghi visitati e delle fonti dalle quali si è attinto per la loro conoscenza. Tutte le attività portate a termine dai ragazzi sono state documentate tramite video, foto, fumetti, presentazioni multimediali e manufatti nati dal loro lavoro.

Come ne è stata data notizia all’esterno?

La comunità locale è stata informata con articoli di giornale, attraverso il sito della scuola (con una sezione dedicata al progetto) e tramite una presentazione finale rivolta a genitori, docenti e pubblico esterno: a conclusione è stato diffuso un prodotto multimediale in DVD con tutti gli elaborati degli alunni. C’è infine un’ipotesi di diffusione del progetto anche in ambito accademico, con la stesura di una tesi di laurea sull’argomento.

SCUOLA: Istituto tecnico per il settore economico “Rino Molari” di Santarcangelo di Romagna (Rimini) MUSEO: Museo della marineria di Cesenatico (Forlì-Cesena) STUDENTI COINVOLTI: 1 classe per un totale di 23 alunni LINK WEB / EMAIL: navigandonellastoria.blogspot.it; museomarineria@cesenatico.it; alessandraprocucci@gmail.com; faedisimo@yahoo.it ALTRI PARTNER: Museo archeologico del Compito “Don Giorgio Franchini”, Savignano sul Rubicone (Rimini); Comune di Sogliano sul Rubicone (Forlì-Cesena); Comune di Santarcangelo di Romagna; Associazione “Pro loco di Santarcangelo di Romagna”; “Associazione Ravennate Astrofili Rheyta”; Associazione culturale “Barbablu”; Società agricola “Il Pagliaio”; Cecilia Milantoni, archeologa specialista; Elena Maini, esperta archeozoologa

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/11/13 17:50:00 GMT+2 ultima modifica 2017-01-30T17:51:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina