Incontrare il patrimonio

Scopriamo la biodiversità "civettando" nel Museo e nel CRAS

Nel Centro recupero animali selvatici del Museo del Parco dello Stirone gli studenti dell'Istituto comprensivo di Salsomaggiore hanno realizzato una postazione didattica touchscreen.

Obiettivi

Il progetto è partito dall’intenzione di valorizzare il Museo del Parco dello Stirone e il suobiodiversità Centro recupero animali selvatici (CRAS) “Le Civette”, mettendo al centro il tema della biodiversità, intesa come patrimonio del territorio e misura della sua qualità. Nell’ambito di questa finalità generale sono stati individuati obiettivi e contenuti specifici per ogni livello d’istruzione coinvolto.

Per la scuola secondaria di II grado (Istituto “Magnaghi”) il compito assegnato era elaborare un progetto di rivalutazione turistica per il Museo e per il CRAS.

Per la secondaria di II grado (Scuola “Carozza”) il compito consisteva nell’elaborare i testi e le immagini per la postazione di laboratorio virtuale da inserire nel Museo. Nella postazione (un monitor con touch‐screen) si doveva simulare il ritrovamento di un animale in difficoltà e scegliere le azioni giuste per il primo soccorso e la consegna al CRAS.

Per la primaria (Scuola “Romagnosi”) il compito era diventare guide per i visitatori più piccoli, i bambini della scuola primaria o dell’infanzia, durante i loro percorsi di visita al Museo e al CRAS.

Per gli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia coinvolti come visitatori del Museo (Scuole “Romagnosi”, “D’Annunzio”, “Vignali” e “Marzaroli”) l’obiettivo formativo era fare esperienze emotivamente coinvolgenti per instaurare rapporti positivi con la natura e l’ambiente di vita.


Percorso

Tra ottobre e novembre 2011 la referente per le scuole ha presentato al collegio docenti dell’Istituto comprensivo il progetto, che è stato quindi inserito nel Piano dell’offerta formativa, presentato alle famiglie, ai consigli di classe, interclasse e intersezione. Contestualmente i referenti del Museo e del CRAS hanno incontrato il tecnico informatico e avviato la predisposizione del laboratorio virtuale.

Dopo la riunione congiunta in cui sono stati individuati tempi e modi delle prime fasi e distribuiti i compiti tra gli operatori museali e scolastici, tra gennaio e febbraio 2012 le classi impegnate nel progetto hanno iniziato il loro percorso con una visita al Museo naturalistico e al CRAS. In questa occasione gli operatori del Parco hanno presentato ai ragazzi il progetto e il compito specifico assegnato alla classe.

Tra febbraio e marzo gli stessi operatori hanno incontrato ancora i ragazzi nelle scuole, per riflettere insieme sull’andamento delle attività e supportare ulteriormente i docenti. Nel contempo l’insegnante referente per l’Istituto capofila ha organizzato le uscite al Museo e al CRAS dei piccoli alunni aderenti come visitatori, e ha presentato il progetto all’amministrazione comunale di Salsomaggiore ottenendo il trasporto gratuito con lo scuolabus.

Alla fine di aprile, mentre gli studenti dell’istituto alberghiero concludevano il loro progetto di rivalutazione turistica e i ragazzi della scuola secondaria di I grado consegnavano testi e disegni per la postazione multimediale, i bambini della primaria iniziavano il loro “lavoro” come guide per i piccoli della scuola materna. Il loro impegno è stato veramente significativo: si sono dati appuntamento a scuola nel pomeriggio, oltre l’orario consueto, per discutere tra loro e preparare un gioco che avevano individuato come metodo migliore per interessare i compagni più piccoli.

In maggio – dopo la conferenza stampa con i media locali e gli amministratori pubblici, in cui gli studenti hanno presentato il percorso e i risultati del lavoro svolto (un ulteriore compito che li ha motivati a ripercorrere le fasi del loro coinvolgimento) – il Museo e il CRAS sono stati aperti gratuitamente al pubblico per due giornate, durante le quali, ancora una volta, gli studenti hanno agito in prima persona come guide per presentare la postazione multimediale inaugurata nell’occasione.

 

Risultati

Gli studenti della scuola secondaria di II grado hanno presentato un progetto di rivalutazione turistica del Museo articolato e completo, che ha messo in evidenza la validità di un percorso didattico multidisciplinare. I ragazzi della secondaria di I grado hanno presentato la “loro” postazione multimediale con estrema efficacia. I bambini della primaria sono stati delle bravissime guide per i piccoli della scuola dell’infanzia, come anche per i visitatori adulti.

Se l’obiettivo prioritario era promuovere strategie didattiche che favorissero la motivazione, la partecipazione e la costruzione di significati da parte degli alunni, la portata dei risultati raggiunti è espressa nel modo più efficace dall’entusiasmo con cui i ragazzi hanno presentato alla comunità i risultati del loro lavoro.

 

Scheda tratta dal volume: "Io amo i beni culturali. Concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali. I progetti vincitori della I edizione. Anno scolastico 2011-2012" (pdf, 9.21 MB)

i risultati del progetto su www.ibcmultimedia.it

Scuola: Istituto comprensivo di Salsomaggiore Terme (Parma)
Museo: Museo naturalistico del Parco dello Stirone, Salsomaggiore Terme
Altri partner: Istituto professionale per i servizi alberghieri e ristorazione “Giuseppe Magnaghi”; Scuola dell’infanzia paritaria “La Casa Arancione”; Scuola dell’infanzia paritaria “Sant’Antonio”; Comune di Salsomaggiore Terme
Classi coinvolte: I-IV sezione A + I sezione B, Istituto “Magnaghi” / II sezione B + I sezione D, Scuola “Carozza” / II-IV-V sezione E + II-IV-V sezione F, Scuola “Romagnosi” / IV sezione A + IV sezione B + I-IV sezione C + I-IV sezione D + I sezione E, Scuola “D’Annunzio” / sezioni Gialla + Azzurra, Scuola “Vignali” / sezioni A+B-C+D, Scuola “Marzaroli”
Web: www.parcostirone.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/12/16 16:50:00 GMT+2 ultima modifica 2015-08-20T12:17:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina