Incontrare il patrimonio

La mostra "Mestiere di Archeologo"

buch per ACELa mostra Mestiere di archeologo, realizzata con le immagini del fotografo Pierre Buch, è uno dei risultati delle attività di ricerca e scambio condotte nell’ambito di ACE.
Strutturata in sezioni tematiche (scavare – registrare – analizzare – conservare – raccontare) e frutto di numerose missioni coordinate dai vari partners nei diversi paesi europei, la mostra mette in rilievo le pratiche dell’archeologia contemporanea, oggetto della ricerca di ACE.
Le 40 immagini selezionate restituiscono un’immagine di un mestiere dai più ritenuto di grande fascino, ma che, lontano dagli stereotipi cinematografici del cacciatore di tesori alla Indiana Jones, si colloca in un crocevia complesso di molte discipline: dalla geologia, alla stratigrafia, dal restauro alla museologia, dalla chimica all’informatica. La mostra getta uno sguardo curioso e partecipe su di una disciplina poliedrica che cerca di fare storia a partire da oggetti spesso muti e frammentari, ma è anche racconto di uomini appassionati e pienamente immersi nella contemporaneità e nella sua evoluzione spesso contraddittoria.

La prima edizione della mostra è stata inaugurata a Parigi nel novembre 2011 dall’INRAP (Institut national de recherches archéologiques préventives), mentre nel corso del 2012 «Working in Archaeology» ha percorso le seguenti tappe:

  • Salone del Restauro di Ferrara (28-31 marzo 2012) 

  • Museo della città di Rimini (Festival del mondo antico, 22-24 giugno 2012) 

  • Museo della Regina di Cattolica (12 luglio-26 agosto 2012) 

  • Musei San Domenico di Forlì (7 settembre – 21 ottobre) 

  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli (25 ottobre – 9 dicembre)

In perfetta aderenza tematica, la mostra è stata arricchita con le immagini che illustrano i cantieri-scuola per il restauro di reperti archeologici, promossi e coordinati dall’IBC, in collaborazione con alcuni musei emiliano-romagnoli, la Soprintendenza Beni Archeologici, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, l'Università di Bologna e altri atenei regionali e non.

 Approfondimenti: 

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/08/23 14:45:00 GMT+2 ultima modifica 2019-11-04T12:18:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina