A Busseto due mostre celebrano Giovannino Guareschi

Le mostre sono allestite nell’ambito del Busseto Festival Guareschi -Celebrazioni Guareschi 2018, a 50 anni dalla scomparsa del grande scrittore e giornalista

Dettagli dell'evento

Quando

dal 03/11/2018 alle 12:00
al 09/12/2018 alle 00:00

Dove

Busseto, piazza Verdi e via Roma

Aggiungi l'evento al calendario

Sarà il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, insieme al sindaco di Busseto Giancarlo Contini, a inaugurare a Busseto, in Piazza Verdi, sabato 3 novembre 2018 alle ore 12, le mostre curate dall’IBC (in collaborazione con l’Archivio Guareschi di Roncole Verdi, il Comune di Busseto e il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo) Giovannino Guareschi fotografo. Uno sguardo in bianco e nero e Giovannino a Busseto. Fotocronaca dalla nebbia.

Intervengono all’inaugurazione: Elena e Camilla Annoni, figlie di Carlotta Guareschi, Giuseppina Benassati dell’IBC, curatrice delle mostre, Marzia Marchesi assessore alle Attività Produttive, Attività Giovanili, Relazioni con le Frazioni e Consulte. Sarà presente Marco Antonioli, sindaco di Roccabianca.

INVITO

Locandina Busseto Festival Guareschi

Le mostre, allestite nell’ambito del Busseto Festival Guareschi - Celebrazioni Guareschi 2018, portano all’esterno la creatività dello scrittore diffondendone al contempo un’immagine contestualizzata in quella Bassa di cui è stato insuperato cantore. In Piazza Verdi saranno esposte le riproduzioni di 62 fotografie di Guareschi custodite in originale all’Archivio di Roncole, mentre in Via Roma sarà proposto il ritratto ‘ambientato’ dell’artista, quello ‘inventato’ da Federico Patellani nel servizio fotografico realizzato tra Roncole e Busseto nel 1952. Gli spazi urbani del paese reale, Busseto oggi, proporranno una sorta di ‘realtà aumentata’ grazie alla nuova vita di particolari forme delle opere di Guareschi la cui figura sarà in tal modo attualizzata oltre che evocata e narrata insieme a quella della gente della Bassa.

L’esposizione dedicata all’attività di Guareschi fotografo - proposta nell’allestimento che l’IBC aveva già curato in estate sul Lungomare D’Annunzio di Cervia- mostra una selezione di fotografie in bianco e nero realizzate dal geniale e poliedrico scrittore, nato a Fontanelle di Roccabianca nel 1908, vissuto a Roncole Verdi dal 1952, di cui ricorre il cinquantesimo dalla scomparsa avvenuta il 22 luglio del 1968 a Cervia.

Le tante fotografie che Guareschi realizzò -conservate come disegni, manoscritti e una vera e propria miriade di documenti nell’Archivio di Roncole Verdi- catalogate e disponibili online nel catalogo Imago, curato dall’IBC, sono a pieno titolo elemento costitutivo la sua cifra espressiva, condotta all’insegna della semplificazione e della riduzione al bianco e nero, in una polarità che è connotato specifico sia della poetica che del ‘carattere’ dell’autore, del suo atteggiamento verso la vita. La fotografia è, al pari del disegno e della scrittura, medium per esprimere stati d’animo e notazioni di costume, fornendo ‘immagini’ della realtà inconsuete, perché ‘tagliate’ con l’occhio del grafico e del giornalista.

A introdurre e accompagnare la mostra di fotografie di Giovannino è l’esposizione aerea di nove teloni sospesi ai lampioni di Via Roma Giovannino a Busseto. Fotocronaca dalla nebbia. Immagini tratte dal servizio che il grande fotoreporter Federico Patellani (1911-1977) realizzò nel Natale del 1952 riprendendo lo scrittore nell’arco di una giornata vissuta tra Roncole e Busseto; fotocronaca, o meglio suggestiva scrittura per immagini, della figura dell’artista ripreso nel suo habitat.

Le mostre, allestite nell’ambito del Busseto Festival Guareschi - Celebrazioni Guareschi 2018, sono curate dall’IBC in collaborazione con l’Archivio Guareschi di Roncole Verdi, il Comune di Busseto e il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo

 

La mostra Giovannino Guareschi fotografo. Uno sguardo in bianco e nero a Cervia

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/10/2018 — ultima modifica 26/10/2018
< archiviato sotto: , , , >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali