Rivista "IBC"

"IBC. Informazioni commenti inchieste sui beni culturali": il periodico dell'Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna
  • Leggi
    il fascicolo più recente, o tutti gli articoli e i dossier pubblicati
  • Ricerca
    gli articoli, le rubriche, i dossier o i fascicoli desiderati

 

Le aree e le rubriche

I principali settori di intervento dell’Istituto si rispecchiano nelle tre grandi aree della rivista:

Intorno a questo nucleo fondamentale ruotano le rubriche trasversali:

 

La storia

La rivista “IBC. Informazioni commenti inchieste sui beni culturali” divulga e promuove le attività dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna dal 1978.

Dai primi bollettini all'ultimo numero, sfogliando le parole e le foto pubblicate, insieme alla storia dell’Istituto si può ricostruire il lungo dibattito italiano sui beni culturali.

Dal 2000 la rivista è online: tutti i testi e le immagini pubblicati sono disponibili gratuitamente in versione integrale, con la possibilità di ricercare singoli articoli e rubriche, o interi fascicoli.

Nel 2008 “IBC” ha festeggiato il suo trentesimo anno di vita con un fascicolo speciale e un volume antologico che ha raccolto alcuni dei contributi più significativi apparsi sulle sue colonne.

Nel 2010 un altro libro ha riproposto le interviste rilasciate da alcuni dei personaggi più autorevoli incontrati in questi anni. Quattro anni dopo sono stati raccolti in volumi i testi degli articoli e degli editoriali scritti da Ezio Raimondi durante il periodo della sua direzione della rivista, dal 1993 al 2011.

Dal 2013, a causa dei tagli ai bilanci regionali, la rivista pubblica su carta un solo volume annuale, con una selezione delle immagini e degli articoli pubblicati nella versione web, che mantiene la sua cadenza trimestrale.

 

Le immagini

I repertori di immagini dedicati a temi particolari, autori singoli o in gruppo, fanno parte integrante della rivista.

Un'attenzione particolare verso la fotografia ha permesso di creare, negli anni, una galleria di autori emergenti o già affermati: tra gli altri, Luigi Ghirri, Tano D’Amico, Nino Migliori, Gianni Berengo Gardin, Enrico Pasquali, Sebastião Salgado.
È stato possibile, così, divulgare patrimoni iconografici molto diversi: dall’archivio dell’Ente delta padano al fondo cinematografico di Renzo Renzi, dalle ricerche etnografiche sull’Appennino alle esplorazioni del Po, dal racconto dei festival culturali ai reportage sul pubblico dei musei, dai grandi fumettisti agli illustratori dei libri per ragazzi.

Nella versione cartacea annuale viene presentata una selezione dei repertori in bianco e nero e a colori pubblicati online.
Nella versione elettronica, oltre a questi repertori, ciascun articolo può essere corredato da una galleria fotografica con immagini puntualmente riferite ai testi.

 

Su web e su carta

La versione elettronica della rivista (ISSN 2281-6011) permette di sfogliare in anteprima i contenuti pubblicati su carta, consultare l’archivio di articoli, immagini, dossier e recensioni realizzati nel corso del tempo, e ricercare titoli, autori e testi desiderati.

Dal 2013 il volume su carta (ISSN 1125-9876) raccoglie, alla fine di ogni anno, una selezione delle immagini e degli articoli pubblicati nella versione online. Sono stati editi finora gli annali: "IBC 2013", "IBC 2014" (sfogliabili anche online).

La raccolta storica completa della rivista può essere consultata presso la Biblioteca "Giuseppe Guglielmi".

 

Come collaborare

Per proporre contributi testuali o fotografici si può contattare la redazione di "IBC" (email: ; posta: via Galliera 21 - 40121 Bologna; telefono: +39 051 527 6610 / 6667).

I testi devono essere scritti in formato digitale secondo le indicazioni della guida redazionale allegata, e spediti per email. Accanto al nome di ogni autore, e insieme a tutti i suoi recapiti, va indicata una sua breve definizione professionale o istituzionale.

Gli articoli hanno una lunghezza massima media di 12000 caratteri spazi inclusi. Le informazioni e le recensioni editoriali hanno una lunghezza massima media di 4000 caratteri spazi inclusi.

A seconda delle esigenze editoriali, la redazione si riserva il diritto di eseguire ogni intervento formale utile per migliorare la leggibilità dei testi, e di stabilire tempi e modalità di pubblicazione sulla rivista, sia nella versione cartacea che in quella elettronica.

Per i repertori di immagini in bianco e nero da proporre per la versione cartacea ed elettronica il numero minimo delle foto da inviare è 60, divise in 20 verticali e 40 orizzontali. Possono essere consegnate in originale, sotto forma di stampe, o già scansionate:

  • formato: TIF o JPG
  • risoluzione minima: 300 dpi
  • dimensioni minime: orizzontali - base cm 22 / verticali - base cm 22, altezza cm 31.

Si chiede di allegare un file di testo con un profilo dell’autore, un testo introduttivo sulle immagini proposte e le didascalie numerate in ordine progressivo (01, 02, ...).

Per le gallerie fotografiche in bianco e nero e/o a colori, collegate ai singoli articoli della versione elettronica, il numero massimo di foto inseribili è 40. Le foto devono essere consegnate in formato digitale:

  • formato: JPG (se a colori, usare il metodo RGB)
  • risoluzione minima: 72 dpi
  • dimensioni minime: larghezza 3000 pixel, altezza 2000 pixel.

Occorre allegare un file di testo con le didascalie numerate e nominare i file di immagine in ordine progressivo (01, 02, ...). Le foto verranno pubblicate a risoluzione minima per tutelarle dalla copia non autorizzata.

Le collaborazioni, sia per i contributi scritti sia per quelli fotografici, si intendono sempre e solo a titolo gratuito.
Gli autori sono invitati a sottoscrivere un contratto di cessione del diritto di pubblicazione senza compenso, compilando e inviando alla redazione, via fax o per posta, il modulo allegato.

Guida redazionale


A chi rivolgersi

Valeria Cicala
telefono +39 051 527 6610
Valeria.Cicala@regione.emilia-romagna.it

Silvia Ferrari
telefono +39 051 527 6667 / 051 440 773
Silvia.Ferrari@regione.emilia-romagna.it

Contenuti correlati
Libri e ebook
Audiovisivi
Azioni sul documento
Pubblicato il 22/02/2012 — ultima modifica 13/07/2016

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali