Il logo dei musei di qualità dell'Emilia-Romagna

L’IBC ha avviato nel 2009 il processo di riconoscimento dei musei regionali di qualità al fine di stimolare le istituzioni museali ad adeguarsi a standard nazionali e internazionali di buona gestione. Per valorizzare al meglio il sistema dei musei riconosciuti, l’IBC ha promosso un concorso rivolto agli under 36 domiciliati in Emilia-Romagna per realizzare un marchio/logo che identifichi e caratterizzi quei musei che hanno ottenuto il riconoscimento di "Museo di Qualità"

Vincitore del concorso logo di Matteo Guidi e Laura BortoloniIl concorso per la realizzazione del logo "Museo di Qualità" nell'estate 2009 ha raccolto 70 proposte progettuali. La giuria, composta da Carlo Branzaglia, Responsabile Design Center Bologna; Laura Carlini, Responsabile Servizio Musei e Beni Culturali dell’IBC; Beppe Chia, docente di sistemi grafici, Isia Urbino, Presidente Aiap; Luigi Ficacci, Soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici per le province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini; Roberto Franchini, Responsabile Agenzia Informazione e Ufficio Stampa della Giunta, Regione Emilia-Romagna; Massimo Iosa Ghini, Presidente ADI delegazione Emilia-Romagna; Monica Zaffini, socio fondatore ma:design, ha deciso di individuare un progetto vincitore e altri tre progetti ritenuti meritevoli di menzione.

Il progetto vincitore

Il progetto vincitore è stato presentato da Matteo Guidi e Laura Bortoloni.

Si riporta di seguito il giudizio della giuria:
“La proposta presenta delle caratteristiche assolutamente peculiari rispetto alla media degli elaborati, nella scelta di un elemento formale/figurativo che accompagna il logotipo. Il progetto, infatti, parte proprio dall’etimologia del termine “museo”, in origine “luogo sacro alle Muse” o “tempio delle Muse”. Oltre alla figura delle muse, il logo comprende al suo interno anche il numero nove (i 9 punti che formano la lettera Q di qualità) che fa riferimento sia alle nove muse della mitologia, sia alle nove province della Regione Emilia-Romagna. L’elaborato, inoltre, si distingue per la sua originalità e per la sua compendiarietà in quanto è possibile armonizzarlo e affiancarlo sia al logo dell’IBC che ai diversi loghi dei musei e dei sistemi museali, pur mantenendo la propria identità e riconoscibilità. La giuria ha molto apprezzato le possibilità di sviluppo del concept su un ampio registro di supporti e canali e le potenzialità di applicazione a tutte le tipologie museali (dal museo della civiltà contadina al museo di arte contemporanea, dal museo storico a quello scientifico…). La proposta, infatti, si caratterizza per la flessibilità e la riproducibilità nei contesti più diversi, come dimostrato nelle tavole presentate.”

 

progetti menzionati

La giuria ha deciso di segnalare a pari merito 3 diverse proposte per una menzione speciale:
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/06/2012 — ultima modifica 08/05/2013
< archiviato sotto: , , , , , >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali