Musei

Il sistema dei musei e delle raccolte museali in Emilia-Romagna: con oltre 500 entità fra musei, raccolte e istituti culturali affini, di cui in gran parte sono titolari gli Enti locali, l’Emilia-Romagna offre un panorama museale ricco e variegato sia dal punto di vista tipologico, sia nella distribuzione territoriale.

Museo Guatelli - Ozzano TaroUna molteplicità di temi, che vanno dal cibo alla musica, dall’arte al teatro di figura, dalle specificità di prodotto all’archeologia, dalle testimonianze della cultura rurale all’artigianato, dal collezionismo alla paleontologia, disegna il mosaico delle molte identità e delle molte civiltà che appartengono a questa regione.

Nel sistema museale coesistono insieme musei di tradizione e nuove fondazioni, grandi collezioni d’arte e dimore storiche, ecomusei, castelli, musei all’aperto e musei d’impresa, luoghi e spazi nei quali rivive la memoria dei protagonisti della storia e della cultura locali e nazionali.

Sviluppare e diffondere la conoscenza del sistema museale emiliano-romagnolo, valorizzarne il patrimonio, dare visibilità alla rete di collegamenti fra i diversi luoghi della conservazione, porre in risalto nessi e relazioni che legano i musei al territorio rappresentano un importante obiettivo programmatico realizzato attraverso censimenti periodici le cui informazioni, interpretate e organizzate, confluiscono nella Banca dati dedicata, che fa parte del Catalogo del Patrimonio Culturale dell'Emilia-Romagna.

 

La banca-dati del Sistema Museale regionale

 

La Banca dati dei Musei costituisce un indispensabile strumento di ricerca.  La sua consultazione permette di prendere contatto con le realtà che conservano patrimonio culturale e comprenderne la distribuzione sul territorio, la fisionomia, le singolarità patrimoniali, le vicende formative, i servizi offerti al pubblico. Ma anche  le attività e gli interventi nel campo della catalogazione, del restauro e della valorizzazione  promossi dall'IBC in favore di ciascun museo.

 

  • Accedi alla Banca dati dei Musei (elenco completo di tutti i musei)
  • Accedi al Catalogo del Patrimonio Culturale (per effettuare ricerche specifiche)
  •  

     

     

     

    Standard di Qualità per i musei

    Visitatori in un Museo di Qualità riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna-Istituto Beni CulturaliPer garantire una migliore qualità ed efficienza dei servizi offerti dagli istituti culturali, è stata individuata una serie di obiettivi di qualità per biblioteche, archivi storici e musei e si sono elaborati alcuni standard di servizio e di professionalità per gli addetti.

    Gli obiettivi da raggiungere con l’applicazione della  Direttiva sugli standard sono il miglioramento dell’organizzazione degli istituti culturali, il consolidamento dei servizi, la qualificazione professionale degli operatori, la valorizzazione dei beni culturali del territorio, nonché l’incremento della conoscenza del patrimonio e delle opportunità culturali messe a disposizione dei cittadini.L’IBC accompagna e sostiene, anche finanziariamente, gli istituti culturali nel loro percorso di adeguamento a tali obiettivi di qualità, mettendo in atto azioni e strategie volte a superarne i punti deboli, anche in sinergia con altre istituzioni del territorio.

    Musei di qualità

     

    Materiali

    Linee Guida per il godimento del patrimonio museale dell’Emilia-Romagna per le persone con disabilità (approvate dal Consiglio Direttivo dell’IBACN con atto deliberativo rep. 35 del 12.11.2015

     

     

    I Musei del Mondo Rurale e I Musei del Gusto

    Dalla  collaborazione fra  l'Assessorato regionale all'Agricoltura e  l'IBC   è scaturito un  progetto di valorizzazione degli oltre trenta musei che che, da angolazioni diverse, raccontano la civiltà  e la cultura  agroalimentare dell'Emilia-Romagna: il territorio agricolo, le sue radici, i  prodotti enogastronomici, le tradizioni, il folklore, le testimononianze materiali e immateriali del lavoro dell'uomo.

    Approfondimenti sui Musei del Mondo rurale e del Gusto

     

    A chi rivolgersi

    Servizio biblioteche, archivi, musei e beni culturali
    bam@regione.emilia-romagna.it - P.E.C. bam@postacert.regione.emilia-romagna.it
    051 527 66 31 - Fax: 051 232 599

    Programmazione e coordinamento delle attività di catalogazione
    Patrizia Tamassia
    Tel. +39 051 527 66 61
    Patrizia.Tamassia@regione.emilia-romagna.it

    Coordinamento del Catalogo digitale del Patrimonio Culturale dell'Emilia-Romagna
    Fiamma Lenzi
    Tel. +39 051 527 66 53 - 333 384 843 4
    Fiamma.Lenzi@regione.emilia-romagna.it

    Organizzazione e gestione del Catalogo digitale del Patrimonio Culturale
    Isabella Giacometti
    Tel. +39 051 527 66 36
    Isabella.Giacometti@regione.emilia-romagna.it

    Azioni sul documento
    Pubblicato il 13/03/2012 — ultima modifica 06/07/2016

    Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

    tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Strumenti personali