PatER - Catalogo del patrimonio culturale dell'Emilia-Romagna

Sistema informativo che unisce e integra fra loro le risorse digitali costituite dall’IBC nelle sue attività di valorizzazione, catalogazione, conservazione e sviluppo del sistema regionale dei musei e delle raccolte culturali, rendendole navigabili in ogni direzione e consultabili da chiunque accede al web.

Cos'è PatER - Catalogo del patrimonio culturale ?

È il portale che offre una visione d’insieme della memoria storica e culturale dell'Emilia-Romagna : i luoghi culturali del territorio regionale sono georeferenziati e possono essere esplorati insieme alle opere d’arte, ai reperti archeologici, ai beni demoetnoantropologici, al patrimonio storico-scientifico, alle testimonianze materiali  che vi sono contenuti. Il catalogo viene ampliato ogni giorno per tipologia e quantità di beni schedati. Tutti i contenuti proposti sono "shareable" verso i principali social network: Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Pinterest, Il portale applica strategie responsive per assicurare un'ottimale "user experience" tramite dispositivi mobili, smartphone e tablet.

Accedi al catalogo


Cosa offre a chi lo visita ?


  • 1000 siti culturali: dai luoghi più tradizionali (musei, teatri storici, luoghi d’arte contemporanea, castelli) a innumerevoli sedi sparse in cui si concentrano insiemi – anche non strutturati – di beni culturali: parchi e giardini, luoghi del percento per l’arte, architetture contemporanee,  complessi di archeologia industriale, raccolte d’arte di proprietà di comuni e province, patrimoni degli enti di beneficenza e assistenza, chiese e cimiteri storici, edifici termali e altro ancora.
     

 

  • 50.000 beni storico-artistici fra  opere pittoriche, sculture, installazioni, mobilia e suppellettili, strumenti musicali, burattini, marionette e maschere, armi e armature, cimeli storici, monete e medaglie, ceramiche e targhe devozionali, arredi liturgici, tessuti.
  • 19.000 beni demoetnoantropologici: attrezzi agricoli, utensili delle attività artigianali e manufatturiere, oggetti e suppellettili della quotidianità rurale, testimonianze delle tradizioni economico-produttive locali
  • 5.000 reperti archeologici fra iscrizioni, materiali lapidei, bronzetti, manufatti metallici, ceramiche, mosaici, ornamenti, monete.
  • Un ricco patrimonio scientifico e tecnologico fra cui orologi, bilance, strumentazione tecnica e scientifica
  • Un notevole insieme di beni naturalistici: botanica, paleontologia, zoologia, mineralogia
  • 140.000 immagini che costituiscono la documentazione fotografica di  corredo
  • Oltre 300 restauri e interventi conservativi condotti sul patrimonio regionale

 

Come si consulta?

La barra del Menù principale permette una consultazione diretta dei dati attraverso diverse chiavi di lettura: per luoghi culturali, per beni catalogati, per risorse informative collegate (fonti, bibliografia, autori, personaggi, eventi).  La presentazione  dei dati per “famiglie” e per  “classi” tipologiche  mette in evidenza i legami di senso, le relazioni  funzionali,  d’origine o di appartenenza fra gli oggetti.

 

Come fare ricerca ?

 

La connessione multidirezionale fra i dati  favorisce un accesso cross domain, rapido ed efficace, Una prima e veloce consultazione, si ottiene  con una ricerca “google like” sull’intero contenuto del portale oppure per luoghi culturali, beni catalogati, risorse.

È possibile eseguire ricerche territoriali.  Vengono forniti  su supporto Google Map, la localizzazione geografica e la concentrazione dei siti culturali, con il loro patrimonio. È possibile  anche costruire mappe personali a partire dai risultati di una ricerca specifica.

Per raffinare ulteriormente la ricerca sono disponibili funzioni avanzate che permettono di combinare i dati fra loro dal punto di vista tipologico, cronologico, territoriale, della soggettazione, dell’attribuzione culturale, della materia e tecnica impiegate.

 

Accedi al catalogo

Fai una ricerca geografica

 

A chi rivolgersi

Coordinamento del Catalogo digitale del Patrimonio Culturale dell'Emilia-Romagna
Fiamma Lenzi
Tel. +39 051 527 66 53 - 333 384 843 4
Fiamma.Lenzi@regione.emilia-romagna.it

Organizzazione e gestione del Catalogo digitale del Patrimonio Culturale
Isabella Giacometti
Tel. +39 051 527 66 36
Isabella.Giacometti@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/02/2012 — ultima modifica 28/06/2016

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali