Bologna, martedì 21 novembre 2017, l’IBC dedica un libro al Pomario di Villa Smeraldi.

In occasione della Festa dell'albero 2017 terrà un incontro dedicato ad alcuni esempi di recupero della frutticoltura antica.

Non poteva mancare una iniziativa dell’IBC per celebrare la festa degli alberi e così, martedì 21 novembre 2017, a Bologna, all’Archiginnasio, nel Cubiculum Artistarum, Piazza Galvani, 1 alle ore 17, si terrà un incontro dedicato ad alcuni esempi di recupero della frutticoltura antica: si parlerà infatti del pomario storico di Villa Smeraldi e dei patriarchi da frutto dell’Emilia-Romagna

Il pomario storico di Villa Smeraldi a San Marino di Bentivoglio (Bo) comprende una collezione di oltre 190 varietà antiche di melo, pero, pesco, susino, albicocco e ciliegio presenti in Emilia-Romagna dai tempi antichi che oggi rischiano di scomparire. Realtà come il pomario storico o altre esperienze di coltivazione di varietà antiche, così come la ricerca e la salvaguardia dei “patriarchi frutticoli” ancora esistenti sul territorio regionale, sono importanti strategie di difesa e di recupero non solo delle risorse genetiche locali, ma anche delle tradizioni del nostro passato rurale utili a riscoprire stili di vita più sani e meno omologati.

Ma l’incontro sarà l’occasione per riscoprire tra arte e letteratura la divinità legata per antonomasia al Pomario: Pomona ponendo anche un omaggio a quel grande poeta dell’antichità: Ovidio che, non fu il solo a dedicare attenzione alla dea, si pensi a Plinio e alla sua Storia Naturale, ma è assai presente nella memoria di tutti noi perché ne tramandò il mito nella sua opera Le Metamorfosi.

Intervengono alla presentazione del libro: Dede Auregli, Direttore Istituzione Villa Smeraldi Museo della Civiltà Contadina; Rosella Ghedini, IBC; Silviero Sansavini, Emerito Università degli Studi di Bologna; Elisabetta Landi, IBC; Andrea Gulminelli, Associazione “I patriarchi della natura in Italia”.

I partecipanti riceveranno in omaggio copia del volume “Il pomario della Villa” (a cura di R. Ghedini, IBC, 2017).

Per saperne di più:www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/01/2018 — ultima modifica 11/01/2018

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali