Bologna, lunedì 21 marzo 2016, prima conferenza di Cesare Poppi “Michelangelo in Africa Occidentale: creatività e destino esistenziale dell’artista in Mali” alla Biblioteca Cabral.

Parte il ciclo di conferenze nell'ambito del progetto di valorizzazione della collezione Mizzau-Contento.

A Bologna, lunedì 21 marzo alle ore 17, il professor Cesare Poppi terrà la conferenza “Michelangelo in Africa Occidentale: creatività e destino esistenziale dell’artista in Mali” alla Biblioteca Amilcar Cabral, Via San Mamolo, 24. Saranno presenti: Pierangelo Bellettini, direttore dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna Antonella Salvi, responsabile progetto per Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, docenti e studenti coinvolti nel progetto dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

E’la prima di tre conferenze sull'arte e la cultura materiale in Africa: un percorso di divulgazione nell’ambito del progetto Ferro, Paglia e Fuoco: la collezione Mizzau-Contento di cultura materiale africana.  La Collezione è stata recentemente donata dalla famiglia alla Biblioteca Amilcar Cabral.

Il progetto di restauro e di valorizzazione di questa collezione “inedita”composta da settanta oggetti di cultura materiale e simbolica africana, vede la collaborazione tra Istituto Beni Culturali, che ha coordinato l'operazione, l’Accademia di Belle Arti di Bologna, i cui docenti e studenti nei prossimi mesi cureranno il restauro e la comunicazione della collezione, e la Biblioteca Amilcar Cabral dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna.

 

Le conferenze (le prossime sono previste nei mesi di maggio e di novembre del 2016) sono intese come momenti pubblici di presentazione a lavori in corso di un articolato progetto di collaborazione fra istituzioni del territorio per la conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico.

In particolare la conferenza del 21 marzo si soffermerà su un pregiudizio largamente diffuso secondo il quale nell’Africa a Sud del Sahara non esiste alcuna nozione dell’artista come persona creativa in qualche modo ‘eccezionale’ rispetto all’individuo medio. Un’esplorazione attenta e approfondita del destino esistenziale dei grandi artisti Bamana del Mali mette al contrario in luce il fatto che qui – come altrove in Africa – l’artista in grado di produrre oggetti straordinari paga la propria creatività a caro prezzo, diventando nel corso della carriera un personaggio temuto e marginalizzato dal resto del corpo sociale. 

Ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Seguirà aperitivo

ascolta il servizio su radiowebemiliaromagna

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/04/2016 — ultima modifica 07/04/2016

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali