Bologna, 8/3/2016 a Buenos Aires il ministro Dario Franceschini ha premiato i progetti dell'edizione argentina di IO AMO I BENI CULTURALI.

Il concorso, ideato dall'Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna (IBC), è stato proposto dalla sede argentina dell'Alma Mater e dall'Ambasciata italiana .

Da un progetto dell'Istituto per i beni culturali, che dall'anno scolastico 2011-2012  ha ideato un concorso di idee per la realizzazione di iniziative di valorizzazione, rivolto alle scuole secondarie di I e II grado e ai musei e agli archivi dell’Emilia-Romagna, è nata la richiesta dell'Università di Bologna in Argentina, insieme all’Istituto di Cultura Italiana e all’Ambasciata Italiana in Argentina, di di poter lanciare un’edizione argentina del bando Io amo i Beni Culturali e con l'adesione dello stesso IBC. 

 

Lo scorso 3 marzo, il ministro per i beni culturali Dario Franceschini, in visita in Argentina, ha premiato nella sede dell'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires  i due progetti vincitori questa edizione di YO AMO LOS BIENES CULTURALES.

I progetti saranno realizzati durante l’anno scolastico che in Argentina inizia a marzo e si conclude a dicembre.

 

Riportiamo due brevi schede relative ai due progetti

Atracción en Movimiento – Attrazione in movimento

Presentato da:

Scuola: Asociación Cooperadora E.E.S. Nº 9 de Tigre 

Associazione Culturale: Museo de Arte de Tigre.

Riassunto del progetto: Elaborazione d’un archivio fotografico, filmico e sonoro in digitale sul patrimonio culturale del Tigre, del casco storico compreso fra le vie Hilarión de la Quintana, il Viale  Liniers e il Paseo Victorica. Lo studio comprenderà un’analisi comparativa del contesto socio culturale dall’inizio del secolo XX ad oggi. Gli studenti svolgeranno una ricerca sulla storia, l’architettura, i racconti orali e  di fantasia tramndati sui siti d’interesse culturale dell’area scelta.  Il materiale verrà diffuso attraverso una piattaforma on line e verrà organizzata una giornata di giochi interattivi per i giovani interessati a conoscere il materiale prodotto.

¿A qué jugamos hoy? El derecho a jugar. Juntos y en un espacio lindo – A cosa giochiamo oggi? Il diritto a giocare in uno spazio bello.

Presentato da

Scuola: Fundación Arstrong. Escuela Santo Tomás de Aquino – Escuela Secundaria La Salle N 6557 

Associazione culturale: Asociación Civil Agora Ludus,

Riassunto del progetto: Valorizzazione di uno spazio verde nell’ambito della scuola media ad oggi oggetto di abbandono, affermando, in questo modo, il diritto a giocare.  Si lavorerà su rilevazioni del territorio e sulla ristrutturazione e messa a punto di giochi, creando circuiti ludici che permettano di porre in essere una campagna di presa di coscienza e di comunicazione sul diritto a giocare. Nello stesso tempo, si prevede la formazione di giovani per l’animazione culturale negli spazi ricreativi della comunitá locale.

Per saperne di più:  

http://ibc.regione.emilia-romagna.it/appuntamenti/2016/i-progetti-vincitori-delledizione-argentina-del-concorso-io-amo-i-beni-culturali

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/03/2016 — ultima modifica 21/03/2016

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali