24/10/2014, Bologna, presentazione del catalogo "Memorie sotterranee. I rifugi antiaerei a Bologna tra ricerca, tutela e valorizzazione"

Il catalogo analizza la genesi delle protezioni antiaeree realizzate per difendere la popolazione civile nel corso dei sanguinosi conflitti del XX secolo

A Bologna, all'Istituto Parri, nella sala delRefettorio, via Sant’Isaia 18,  venerdì 24 ottobre, alle 17,  si presenta il catalogo della mostra "Memorie sotterranee. I rifugi antiaerei a Bologna tra ricerca, tutela e valorizzazione".

Alberto Preti e Luca Alessandrini dialogano con i curatori del volume, Vito Paticchia e Massimo Brunelli.

Il 25 settembre 2013 si è celebrato il 70° Anniversario del più drammatico bombardamento subito da Bologna nel corso della 2a Guerra Mondiale: oltre mille morti e centinaia di feriti, in gran parte sotto il rifugio del Cavaticcio, situato sotto l'attuale via Marconi.
Proseguendo una ricerca in corso da tempo, la mostra analizza la genesi delle protezioni antiaeree realizzate per difendere la popolazione civile dagli attacchi aerei nel corso dei sanguinosi conflitti del XX° secolo. Documenti, immagini d'archivio e indagini sul campo con una attenzione a progetti, ipotesi e suggestioni per la tutela, il riuso e la valorizzazione del patrimonio storico-documentale presente a Bologna con significative testimonianze.

Promossa dall'Istituto Beni Culturali, dall'Archivio storico regionale, dalla Biblioteca dell'Archiginnasio e dall'Archivio storico comunale, la mostra è realizzata con la collaborazione dell'Associazione Amici delle Vie d'acqua che da anni, con ricerche, pubblicazioni, visite guidate e sito web promuove presso un vasto pubblico nazionale il patrimonio sotterraneo di Bologna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/10/28 14:45:22 GMT+2 ultima modifica 2014-10-28T15:45:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina