12 mesi alla ribalta. Il calendario IBC 2017 è dedicato ai teatri storici dell’Emilia-Romagna.

Sono alcuni dei teatri storici della regione a comporre il calendario con cui anche quest’anno l’Istituto regionale per i beni culturali (IBC) augura buon anno.

Rispettando una consolidata tradizione, l’IBC ha realizzato il suo calendario 2017 traendo spunto, come sempre, da un ambito del patrimonio culturale della regione. La scelta si è focalizzata sui teatri storici dell’Emilia Romagna. Un vero tesoro architettonico a cui l’IBC ha dedicato, e continua ad offrire, un sistematico impegno sul piano della catalogazione e della loro conoscenza favorendone anche la conservazione.

Degli oltre cento teatri censiti dall’IBC, le cui schede possono essere consultate nel Catalogo del patrimonio culturale dell’Emilia-Romagna PatER, sono stati scelti dodici teatri, le cui immagini, esemplificative ed evocative al tempo stesso, vogliono suggerire la ricchezza e l’eterogeneità di questo patrimonio. Le fotografie sono di Andrea Scardova (IBC).

Con la loro presenza i teatri storici testimoniano una vicenda collettiva diversificata e multiforme, espressione delle comunità che li hanno voluti e poi, nel tempo, mantenuti vivi e attivi. Edifici singolari, scaturiti dalla geniale operatività di straordinarie figure di architetti, scenografi e decoratori sono realizzati tra il XVII secolo e la prima metà del Novecento, nelle maggiori città come nei centri minori. Quelli che, pur ricostruiti e riadattati o semplicemente restaurati, tuttora si conservano, rappresentano solo una significativa porzione di un fenomeno imponente e capillare che ha visto trionfare sul piano architettonico e su quello produttivo il cosiddetto “teatro all’italiana”.

le immagini che il calendario propone sono una sollecitazione a conoscerne la bellezza artistica e a frequentarli per quella ricchezza di proposte culturali di eventi in prosa e in musica, per quella creatività che sprigionano

Il calendario è in distribuzione presso la portineria dell'IBC, in via Galliera 21 a Bologna, oppure all’URP regionale in Viale A. Moro 52, sempre a Bologna, fino ad esaurimento.  Il numero di copie disponibili è limitato e non è possibile fare prenotazioni.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/01/10 11:15:38 GMT+2 ultima modifica 2017-01-10T12:15:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina