Giovani per il territorio di Reggio Emilia (seconda edizione)

Nel 2013 la seconda edizione del bando rivolto ad associazioni e cooperative giovanili per progetti innovativi di gestione e valorizzazione dei beni culturali a Reggio Emilia

Giovani per il territorio 2014Un invito ai giovani a esplorare il proprio territorio, a prendersene cura, a riconquistarlo e a rinnovarlo per realizzare un percorso di creatività che stimoli il concetto di cittadinanza attiva e metta in relazione un sistema virtuoso di relazioni sociali e culturali. Con questo spirito nasce la seconda edizione del progetto "Giovani per il territorio":
Il bando ha sostenuto, attraverso lʹattribuzione di due contributi di importo pari ad euro 6.000,00 (per un importo complessivo di 12.000,00 euro), la realizzazione di due progetti innovativi a tema libero per la gestione e valorizzazione di uno o più beni culturali ubicati nella città di Reggio Emilia.
Le proposte progettuali provengono da associazioni e/o cooperative, con sede in provincia di Reggio Emilia, di cui almeno il 50%+1 degli associati e/o dei soci ha un'età compresa fra i 18 e i 35 anni.

Progetti vincitori

Festival delle Paulownie
Proposto dalla Soc. Coop Soc. MediaRE, il progetto si propone di valorizzare l'omonimo Parco situato nella zona stazione di Reggio Emilia, una zona viva - ma complessa - della città. La valorizzazione passerà attraverso due vettori principali: la realizzazione di eventi culturali e la messa in atto di laboratori. Il target primario è la fascia di età che va dai 0 ai 18 anni e, indirettamente, le famiglie dei ragazzi. Ad eventi e laboratori sarà affiancato un pacchetto di mediazione sociale e linguistico-culturale che si porrà come trait d'union tra il progetto e la vita quotidiana di chi vive la zona. I giovani, principalmente quelli sul territorio, saranno coinvolti attivamente nel progetto.

Le strade della Libertà – Le origini dell’Europa nella Resistenza reggiana
Proposto da Associazione Giovani in Europa.
La provincia di Reggio Emilia conserva uno straordinario patrimonio di beni culturali riconducibili alla storia dell’Antifascismo e della Resistenza: monumenti, edifici, ma anche archivi e centri di documentazione che rendono viva testimonianza dell’impegno assunto dalle comunità nella lotta di liberazione dal nazifascismo. La maggiore concentrazione di questi beni si riscontra nei comuni di Reggio Emilia e di Correggio. Il progetto si propone di valorizzare questo patrimonio definendo percorsi automobilistici, ciclistici, pedonali; predisponendo schede descrittive dei singoli beni da rendere disponibili online e/o su supporto cartaceo, promuovendone la conoscenza anche attraverso l’organizzazione di un evento di “lancio” nell’ambito dell’iniziativa “European Resistance Assembly” (Aprile 2014). Sito web:
http://www.ageuropa.eu/lestrade/

 

Allegati

 

 

Per informazioni: giovaniperilterritorio@regione.emilia-romagna.it

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/11/2014 — ultima modifica 06/11/2014

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali