Piazza Maggiore a Bologna e il sacrario dei partigiani in Piazza Nettuno - 2006

Il percorso si articola come un vero e proprio viaggio in 3d nel cuore di Bologna: nella Piazza Maggiore e nella Piazza Nettuno.

Icona Piazza MaggioreNel modello virtuale si può assistere ad una lezione di storia dell'arte, accedere a filmati e schede di approfondimento sui numerosi capolavori di arte e architettura concentrati in questo luogo, ascoltare il proclama di Armando Diaz del 4 novembre 1918, inviare una e-mail all'URP del Comune di Bologna, visionare le biografie dei partigiani caduti, le schede delle formazioni combattenti e degli eventi della lotta di liberazione, fare ricerche o prenotare un libro dal catalogo della biblioteca di Sala Borsa. 

Sacrario di Piazza MaggioneAll'incrocio tra il cardo e il decumano della Bononia romana, Piazza Maggiore resta dopo due millenni il centro della vita politica, religiosa e civile della città.

 

Pochi luoghi al mondo esibiscono una tale concentrazione di capolavori di arte e architettura, che insieme formano una scena fra le più omogenee e coerenti:

  • il Palazzo Comunale con il Museo Morandi e le Collezioni comunali d'Arte,
  • la Basilica di San Petronio,
  • il Palazzo dei Banchi del Vignola, su cui si staglia la Cupola di Santa Maria della Vita,
  • il Palazzo dei Notai,
  • il Palazzo del Podestà, con il contiguo Palazzo Re Enzo, che affaccia sulla fontana del Nettuno, opera del Giambologna e sul Sacrario dei Partigiani caduti per la liberazione.

Il Sacrario nacque in maniera del tutto spontanea la mattina del 21 aprile 1945, quando Bologna fu libera. Gruppi di donne cominciarono a deporre fiori ed affiggere foto dei loro cari in Piazza Nettuno, sul muro dove erano stati fucilati molti partigiani.

Il percorso 3d è stato realizzato dal Comune di Bologna con cui l'IBC collabora per quanto riguarda le attività di diffusione dei prodotti realizzati.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/06/2012 — ultima modifica 13/09/2012

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali