Un giardino a Bologna intitolato a Giancarlo Susini

Il 31 gennaio intitolazione di un giardino pubblico, nell’area di via Zanolini/Zaccherini Alvisi, al professor Susini, uno dei massimi studiosi di epigrafia latina

Giancarlo Susini, nato a Bologna nel 1927 e deceduto nell’ottobre del 2000, storico dell'antichità, è stato uno dei massimi studiosi di epigrafia latina riconosciuto sul piano internazionale. Professore ordinario di storia romana nell'università di Bologna per oltre un trentennio, socio effettivo dell’Accademia Nazionale dei Lincei, ha iniziato qui il suo magistero fin dal 1951, anno nel quale  tenne la prima lezione di Epigrafia Greca come assistente straordinario. Per quasi un ventennio è stato Preside della Facoltà di Lettere, cui si aggiunse la Direzione dell’Istituto di Storia Antica.

Ha diretto missioni di ricerca nel Dodecanneso, in Bulgaria e in Tunisia. Le tematiche di studio principali si sono rivolte alla storia annibalica, alla romanizzazione della Gallia cisalpina e dell'area adriatica, nonché delle periferie politiche e culturali del mondo antico.
Le ricerca epigrafica lo ha portato a concentrarsi, in particolare, sulle officine lapidarie romane e sullo studio dell’epigrafia quale scienza della comunicazione in un approccio assai innovativo.
Ha ricoperto il ruolo di Presidente dell’Association Internationale d’Épigraphie Grecque et Latine, della Deputazione di Storia Patria per le Provincie di Romagna.

Per l’Istituto Beni Culturali, di cui è stato consigliere per più mandati, Susini ha anche curato la ricerca sulla catalogazione del patrimonio epigrafico regionale; gli esiti di questa ricognizione e l’allestimento di diversi lapidari romani in regione hanno trovato attenzione in convegni e incontri di studi anche internazionali: IL MUSEO EPIGRAFICO. Colloquio AIEGL-Borghesi,1984; CULTURA EPIGRAFICA DELL’APPENNINO. Sarsina, Mevaniola e altri studi 1985; LA TERZA ETA’ DELL’EPIGRAFIA. Colloquio AIEGL- Borghesi, 1988; L’EPIGRAFIA DEL VILLAGGIO. Colloquio AIEGL-1993, e sulle pagine della rivista “IBC”, vedi Sguardi di memoria. Scritti di Giancarlo Susini per l’Istituto Beni culturali dell’Emilia-Romagna, Bologna 1997

Per onorare la memoria di questo grande maestro dell’Ateneo felsineo, l’Assessorato alla Casa, Emergenza Abitativa, Lavori Pubblici, Presidenza Commissione Toponomastica, retto da Virginia Gieri e il Quartiere San Donato, nella persona del suo Presidente, Simone Borsari, il giorno 31 gennaio, alle ore 15, procederanno all’intitolazione di un giardino pubblico nell’area di via Zanolini/Zaccherini Alvisi.

La toponomastica locale si arricchirà così di un altro nome, tra quelli che ricordano nel tessuto cittadino gli studiosi dell’Ateneo bolognese.

Invito (28.04 KB)

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/28 16:20:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-29T13:55:20+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina