Il "Ritratto di signora" ritrovato a Piacenza è autentico

Il dipinto è quello rubato nel 1997 e rinvenuto il 10 dicembre 2019 negli spazi del giardino della Galleria Ricci Oddi. Lo hanno accertato gli esperti nominati dalla Procura di Piacenza

Il dipinto di Gustav Klimt, Ritratto di signora, di proprietà della Galleria d’Arte Moderna “Ricci Oddi” di Piacenza, rubato nel 1997, è stato ritrovato casualmente dopo 22 anni,  il 10 dicembre 2019, dentro un anfratto nel giardino della stessa galleria. Una commissione di tre esperti, nominata 16 dicembre 2019 dal Pubblico Ministero della Procura di Piacenza, Ornella Chicca, ne ha pubblicamente annunciato l'autenticità il 17 gennaio in occasione di una conferenza stampa nella sede piacentina della Banca d'Italia che attualmente custodisce al sicuro l'opera. Gli esperti sono Diego Cauzzi (funzionario per le tecnologie del Complesso Monumentale della Pilotta di Parma), Anna Selleri (funzionario restauratore conservatore della Pinacoteca Nazionale di Bologna) e Claudia Collina (funzionario IBC, storica dell’arte di età contemporanea).
"Il quadro è quello acquistato dal collezionista Giuseppe Ricci Oddi nel 1925 e conservato fino al 1997, anno del furto" hanno concordato gli esperti. Le motivazioni sono contenute  nella unitaria “Perizia Tecnico Scientifica per indagini non distruttive” depositata il 14 gennaio 2020. 
Hanno coordinato le operazioni Serena Pieri, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Piacenza e il Maggiore Giuseppe De Gori, comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei carabinieri della Regione Emilia Romagna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/21 11:35:16 GMT+1 ultima modifica 2020-01-21T11:35:16+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina