Tra il dire e il fare. Metodi, procedure e competenze per i beni culturali in caso di emergenza

A Bologna un incontro sulla gestione dei beni culturali in emergenza

La giornata informativa si è tenuta mercoledì 26 giugno a Bologna, presso gli spazi dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile (viale Silvani 6), con l’obiettivo di mettere a confronto metodologie e procedure utilizzate dalla Protezione civile regionale e dagli uffici del Ministero per i beni e le attività culturali per la gestione dei beni culturali in caso di emergenza. 
E' stata l’occasione per verificare lo stato dell’arte sulle normative di settore e sui metodi che sovraintendono l’attività di ciascun settore, ma anche per confrontare le prassi operative utilizzate nelle fasi emergenziali connesse a eventi estremi come terremoti e alluvioni. Lo scopo? Individuare le buone pratiche esistenti e mettere a fuoco gli spazi di miglioramento.

PROGRAMMA

Il resoconto della giornata sul sito dell'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/06/2019 — ultima modifica 27/06/2019

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali