CRA.teri è il progetto selezionato del bando dedicato alla rigenerazione culturale

Online i risultati dell’avviso pubblico che ha coinvolto i nove comuni della provincia di Modena colpiti dal sisma nel 2012

Si è conclusa la fase di selezione delle proposte progettuali che hanno partecipato all’Avviso pubblico, promosso dall’IBC, per la presentazione di progetti multidisciplinari di mappatura e  rigenerazione culturale dei nove comuni della provincia di Modena coinvolti dal Sisma 2012 e compresi nel Centro di documentazione del sisma 2012 istituito dalla Regione.

L’obiettivo è quello di sostenere e promuovere progetti finalizzati alla conoscenza del territorio urbano colpito dal sisma al fine di sviluppare azioni di valorizzazione e rigenerazione culturale a forte impatto identitario finalizzate alla creazione di laboratori culturali destinati alla conoscenza del paesaggio  urbano e periurbano.

L’Avviso pubblico prevede l’assegnazione da parte dell' IBC di un contributo di 60 mila euro, concessi dalla Regione per il Centro di documentazione per il sisma 2012, riservandosi il diritto di selezionare uno o più progetti e di assegnare solo in parte tali risorse. Il punteggio minimo per poter accedere al contributo è di 60 punti su 100.

Hanno potuto partecipare i seguenti soggetti:

  • privati senza scopo di lucro, dotati di personalità giuridica, nonché imprese strumentali, costituite ai sensi dell’art.1, comma1 lett. h), del D. Lgs.17 maggio 1999, n.153;
  • organizzazioni e associazioni culturali regionali iscritte ai Registri regionali di cui alla L.R. n. 34/2002 e alla L.R. 12/2005;
  • altri soggetti di carattere privato senza scopo di lucro, privi di personalità giuridica, che promuovono lo sviluppo economico o perseguono scopi di utilità sociale nel territorio definito dall’Avviso per iniziative o progetti riconducibili al punto 1.

A seguito della pubblicazione dell’Avviso sono pervenute 4 domande di partecipazione. Il progetto selezionato è: CRA.teri, comunità, riuso, azioni dell’Associazione Planimetrie culturali di Bologna che  ha totalizzato 72 punti.

Graduatoria

Determinazione del direttore IBC

Il progetto selezionato

CRA.teri, comunità, riuso, azioni è il progetto selezionato presentato dall’Associazione Planimetrie culturali di Bologna capofila di un insieme di associazioni e collettivi che includono tra gli altri: Spazi Indecisi, Studio performa, Forza Maggiore, Cittadinanza Attiva Emilia Romagna, IperPiano.

Il progetto prevede una mappatura ( FASE1) di edifici abbandonati o dismessi che oltre a interessare primariamente i comuni Concordia sulla Secchia e Medolla si estende anche agli altri 7 comuni compresi nel Centro di documentazione sisma della Regione. Questa fase prevede la creazione di un portale dedicato al progetto in cui confluiranno i racconti le immagini delle comunità coinvolte per la creazione di “mappe emozionali” e individuazione da parte della popolazione degli edifici che possono essere oggetto della seconda fase.

La fase successiva (FASE 2) riguarda l’attivazione di uno o più laboratori locali, attraverso un percorso di partecipazione della comunità, all’interno di uno o più edifici scelti tra quelli mappati nella prima fase e destinati ad ospitare attività di rigenerazione culturale con la creazione di laboratori sul paesaggio urbano e periurbano. Questa fase prevede la creazione di laboratori didattici con le scuole primarie, seminari  e la creazione di figure di riferimento come “l’attivatore territoriale” di comunità in grado di far proseguire le attività dei laboratori nel tempo, oltre la durata effettiva del progetto. Il progetto si avvale per entrambe le fasi di una piattaforma informatica (sito web)  finalizzata a narrare gli stati di avanzamento del progetto definendo anche i caratteri della comunicazione inoltre, obiettivo finale, è quello di consegnare alle amministrazioni locali coinvolte un Manuale della rigenerazione per definire metodi e azioni volte al recupero di edifici dismessi o abbandonati.

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/09/2019 — ultima modifica 11/09/2019

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali