Fotografia: le immagini del Fondo Ferlini, del Fondo Santino Salardi e dell'Archivio del Giornale d’Italia disponibili su web

Si tratta di 11169 immagini del Fondo Ferlini, 1150 immagini del Fondo Santino Salardi e 12916 immagini dell'Archivio del Giornale d’Italia

 

Da fine 2018 la Biblioteca Comunale di Imola e la Biblioteca Giulio Cesare Croce di San Giovanni in Persiceto possono contare sull’accessibilità attraverso il web di importanti patrimoni: 11169 immagini appartenenti al Fondo Ferlini (BIM), 1150 immagini appartenenti al Fondo Salardi (BGCC), 12916 immagini e 30051 descrizioni bibliografiche appartenenti all'Archivio redazionale de «Il Giornale d’Italia» - Serie Personaggi (BGCC), catalogate e digitalizzate da IBC.
Grazie al rilascio da parte di Data Management -dopo test durati quasi un anno- della funzione di legame automatico tra files digitali residenti sul Server regionale e catalogazioni residenti sul Polo Unificato Bolognese, si è proceduto alla rinomina e al collegamento dei files digitalizzati in passato (nella doppia versione thumbs e immagine definitiva) alle descrizioni bibliografiche rese accessibili dal Catalogo.

  • Fondo Ferlini

Dario Ferlini impara nel laboratorio Fototecnica di Forlì l'arte e i segreti della fotografia. Nel 1922 apre a Imola un proprio negozio e si specializza nel ritratto con la tecnica del ritocco. E' stato l’autore del primo album di immagini della storia di Imola e nel 1955 diventa fotografo ufficiale del Comune di Imola;.nel dopoguerra alla fotografia affianca l’ottica, che diventerà l’attività principale a partire dagli anni ’70. La Biblioteca comunale conserva oggi l'Archivio Ferlini. Cfr. Katia Gianstefani, Dario Ferlini: fotografo d'Imola: maggio 1983, [1983], [14] carte; 30 cm, dattiloscritto.

Galleria d'immagini

  • Fondo Salardi

Il fotografo Santino Salardi è stato attivo a San Giovanni in Persiceto dall'inizio degli anni '20 all'inizio degli anni '80 del secolo scorso; dal 1926 ha esercitato la professione nello studio situato in via Giulio Cesare Croce 12-14.
Il Fondo Santino Salardi comprende 1150 lastre del fotografo persicetano, anni Venti-Trenta. Per approfondire cfr.: Era come a mietere: testimonianze orali e scritte di soldati sulla grande guerra con immagini inedite, a cura di Fabio Foresti, Paola Morisi, Maria Resca; saggio di presentazione di Mario Isnenghi, pref. 1982. In testa al front.: Comune di San Giovanni in Persiceto; Strada maestra; Un secolo di ginnastica e di sport a San Giovanni in Persiceto, 1876-1985, a cura di Mario Gandini; con la collaborazione di Alberto Alvoni ... [et al.], San Giovanni in Persiceto, Comune, 1986 (Collazione diimmagini e testi a cura del Prof. Giorgio Bernardi); Tutti in posa per Santino Salardi, fotografie a Persiceto, 1920-1940, a cura di Italo Zannier, testi di Mario Gandini e Italo Zannier, San Giovanni in Persiceto, Comune di San Giovanni in Persiceto, 1988 (Catalogo della Mostra tenuta a San Giovanni in Persiceto nel 1988-1989); L'occhio di Santino: trecentoquindici immagini di Santino Salardi fotografo in Persiceto, 1920-1970, a cura di Giovanni Martini, San Giovanni in Persiceto, Comune, 2006; nuova edizione a cura di Fabio Foresti, Paola Morisi, Maria Resca, San Giovanni in Persiceto, Maglio, 2015 (Le braci, 12).

Galleria immagini

  • Archivio redazionale de «Il Giornale d’Italia»

Il Fondo documentario «Il Giornale d’Italia» comprende: la biblioteca personale del senatore Alberto Bergamini (6.675 volumi e 2.025 opuscoli sciolti, prevalentemente letteratura italiana e francese, storia, memorialistica), la collezione completa de «Il Giornale d’Italia» (3.193 volumi de «Il Giornale d’Italia» 1901-1976; «Il Piccolo Giornale d’Italia» 1912-1944 con lac.; «Il Giornale d’Italia agricolo» 1920-1975 con lac.; «Il Giornale d’Italia della Domenica» 1931-1934 e 1954-1959), l’Archivio redazionale de «Il Giornale d’Italia» (che conserva centinaia di migliaia di fotografie in bianco e nero dagli anni Venti alla chiusura della testata nel 1976, oltre a negativi, clichés, ritagli di giornale, opuscoli, riviste; archiviato ordinatamente in 'serie' e rintracciabile tramite la schedatura originale del fondo, effettuata dagli archivisti del giornale e recentemente riordinata), il Carteggio Bergamini (3.709 lettere di amici, scrittori e uomini politici, tra le altre quelle di Sidney Sonnino); manoscritti, carte varie, medaglie.
Galleria immagini

Links:

Accedi a POLO Unificato Bolognese

Accedi a BIM – Raccolte storiche - Fotografie e cartoline

Accedi a Biblioteca Comunale 'Giulio Cesare Croce' - Sezioni e fondi speciali

 

Per informazioni rivolgersi a:
Giuseppina Benassati
Roberta Cristofori

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/12/2018 — ultima modifica 08/01/2019

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali