La Biblioteca digitale metropolitana di Bologna entra in "EmiLib"

Il sistema bibliotecario bolognese aderisce a EmiLib, la biblioteca digitale dell’Emilia, a cui già partecipano i sistemi bibliotecari di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza

L’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, come capofila per la rete e i servizi bibliotecari, e i Distretti culturali dell'Area Metropolitana dal 19 febbraio aderiscono a EmiLib (http://emilib.it), la biblioteca digitale dell’Emilia, a cui già partecipano, con il sostegno dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, i sistemi bibliotecari di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza.

MLOL-Biblioteca digitale metropolitana di Bologna confluisce così in un sistema più ampio che permetterà di offrire, ai circa 3 milioni di cittadini delle cinque province, un catalogo sempre più ampio di risorse. Si rafforza l'offerta di servizi digitali e si consolida il ruolo delle biblioteche pubbliche come promotrici dell’accesso alle informazioni e alla conoscenza, con una collezione condivisa e sempre più ricca: quasi 30.000 ebook, oltre 6.600 testate tra quotidiani e periodici in oltre 80 lingue (di cui 138 in italiano), 366 audiolibri e oltre 850.000 risorse open tra cui app, banche dati, immagini, manoscritti, tracce e spartiti musicali, stampe 3D e video giochi.

"Con EmiLib- osserva Claudio Leombroni, direttore IBC -  la biblioteca digitale nella nostra regione raggiunge un livello  di utenza notevole che ne fa un’eccellenza a livello nazionale. L’IBC sostiene il progetto collaborando, come è nelle sue vocazioni, con territori nei quali la biblioteca è  un interlocutore attento nel quotidiano ai suoi utenti".

I punti di forza di EmiLib:

  1. portale gratuito e disponibile per tutti i cittadini iscritti nelle biblioteche pubbliche del territorio
  2. offerta molto ampia di documenti e risorse digitali di qualità, selezionate dai bibliotecari
  3. disponibile online ovunque, dai comuni piccoli alle città, 24/7
  4. sempre con te: si può usare da pc ma anche da smartphone o tablet
  5. strumento di alfabetizzazione informatica e superamento del digital divide
  6. supporto all’apprendimento e alla lettura per persone con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) e disabili visivi, grazie anche a strumenti tipo “text to speech” (sintetizzatore vocale)
  7. materiali anche in lingue straniere
  8. progetto cooperativo tra biblioteche pubbliche: condividere le risorse per crescere insieme

Il servizio si realizza grazie all'impegno di tutti i partner, al sostegno economico e progettuale dell’Istituto beni Culturali della Regione Emilia Romagna, e alla collaborazione attiva delle biblioteche dei sistemi partecipanti, che coordinano gli acquisti e realizzano iniziative per la promozione e diffusione del servizio.

L’accesso a EmiLib è gratuito. Per accedere a EmiLib è sufficiente iscriversi o essere iscritti in una delle biblioteche della propria provincia; dopo l'iscrizione il servizio consente l’utilizzo dei contenuti da parte dei cittadini direttamente dalla propria postazione o dispositivo mobile: a casa, al lavoro o in viaggio, tramite tablet, personal computer, smartphone ed e-reader compatibili, indipendentemente dagli orari e dalle collezioni delle singole biblioteche.

Per chi è già iscritto al servizio di biblioteca digitale MLOL di Bologna, non ci sarà alcuna modifica nell'utilizzo del servizio, basterà selezionare la provincia di Bologna nel box di login e digitare la propria user/password.

Il portale EmiLib è raggiungibile all'indirizzo: http://emilib.it


EmiLib: qualche dato sul primo anno di attività (2017):

Gli Utenti

Nuovi iscritti: 9.413

Accessi: 329.822

Prestiti ebook:  39.844

Consultazioni edicola: 465.155

Audiolibri (consultazioni e download): 30.618

In questo primo anno, EmiLib ha visto crescere sia l’offerta di contenuti che la domanda da parte dei cittadini: tutti gli indicatori sono ampiamente positivi ed in continua crescita.  Ad esempio:

  • i prestiti di ebook nel 2017 sono cresciuti del 143% rispetto al totale 2016 delle 4 piattaforme separate preesistenti. Il picco a Modena con aumento del 200%
  • nel giro di un anno gli utenti unici mensili di ebook quasi raddoppiano: da 1079 di febbraio 2017 a 1986 di gennaio 2018
  • Infine i nuovi iscritti al servizio che nel 2016 erano 2739 diventano 9413 nel 2017 con un aumento del 244%

Le risorse

Titoli ebook disponibili: 25.839

Quotidiani e riviste: 6.635

... e molto altro ...

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/02/2018 — ultima modifica 27/02/2018

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali