IBC Archivi: La città dei matti. Online gli archivi dei manicomi imolesi

I volti e le vite nascoste e recluse di donne, uomini e bambini nelle oltre 30.000 cartelle cliniche degli archivi storici del Manicomio di S. Maria della Scaletta e del Manicomio provinciale di Bologna in Imola. Presentazione 10 maggio a Imola

Giovedì 10 maggio 2018 alle ore 16,30 presso la Biblioteca comunale di Imola saranno presentati alla cittadinanza gli archivi storici del Manicomio di S. Maria della Scaletta e del Manicomio provinciale di Bologna in Imola. All’iniziativa interverranno Alba Natali, direttrice del Dipartimento di salute mentale dell’Azienda Unità sanitaria locale di Imola, Giampiero Romanzi della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia-Romagna, Mirella M. Plazzi dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, Paola Mita dell’Archivio storico comunale di Imola, Federica Cavina ed Elisa Ricci Petitoni della Cooperativa sociale Giovani rilegatori di Imola.

Invito

La straordinaria ricchezza e unicità del patrimonio documentario svela una moltitudine di racconti di migliaia di persone escluse per alcuni mesi o per un’intera esistenza dalla vita sociale: dalle oltre 37.000 cartelle cliniche degli archivi dell’Osservanza e del Lolli si intravedono i volti e le vite nascoste e recluse di donne e uomini, bambine e bambini.

Gli archivi, di proprietà dell’AUSL – Unità sanitaria locale di Imola, sono depositati dal 2010 presso l’Archivio storico comunale di Imola, conservato dalla bim. La descrizione inventariale, promossa da AUSL di Imola e Comune di Imola, è stata realizzata con la piattaforma IBC-xDams messa a disposizione dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna. Sul portale IBC Archivi sono consultabili online gli inventari dell’Archivio del Manicomio di S. Maria della Scaletta, dell’Archivio del Manicomio provinciale di Bologna in Imola, cui si affianca l’Archivio della Scuola per infermieri di Imola, la cui documentazione è stata rinvenuta conservata insieme a quella del Manicomio di S. Maria della Scaletta.

Poiché il codice di deontologia per i trattamenti di dati personali per scopi storici non prevede la diffusione dei nominativi dei degenti, sul portale non è consentita la visualizzazione delle cartelle cliniche.

La presentazione promossa dalla Biblioteca comunale e dall’Archivio storico comunale intende celebrare il quarantennale della legge Basaglia (1978-2018) che ha riorganizzato l’assistenza psichiatrica con la chiusura dei manicomi. L’iniziativa si svolge nell’ambito di “Quante storie nella storia. 17a Settimana della didattica in archivio” e della rassegna “Oltre la siepe” .

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/05/2018 — ultima modifica 09/05/2018
< archiviato sotto: , >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali