Attività di consulenza

Vengono svolte nell'ambito delle aree di 'Catalogazione, conservazione e tutela dei beni culturali', 'Vigilanza sull'attività urbanistico edilizia', 'Attuazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale', 'Concertazione istituzionale per la formazione dei quadri conoscitivi territoriali' e 'Qualità architettonica e paesistica'

L.R. n. 3 del 21 aprile 1999 “Riforma del sistema regionale e locale” (art. 209).
E’ previsto che la Regione si avvalga dell’IBC per concorrere, con lo Stato, alle attività di conservazione dei beni culturali.

 

Vigilanza sull'attività urbanistico edilizia

L.R. n. 23 del 21 ottobre 2004 "Vigilanza e controllo dell'attività' edilizia ed applicazione della normativa statale di cui all'articolo 32 del D.L. n. 269 del 30 settembre 2003, convertito con modifiche dalla Legge n. 326 del 24 novembre 2003"
E’ previsto che i Comuni possano avvalersi dell’IBC per lo svolgimento delle attività di vigilanza urbanistico edilizia.

 

Attuazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale

  • Art.21 delle Norme di attuazione
    E’ previsto che gli enti competenti alla tutela e valorizzazione delle zone e degli elementi compresi in zone di interesse archeologico si avvalgano della collaborazione dell’IBC. 

  • Art.22 delle Norme di attuazione
    E’ previsto che i Comuni si avvalgono della collaborazione dell’IBC per gli approfondimenti necessari all’individuazione e perimetrazione degli insediamenti urbani storici e delle strutture insediative storiche non urbane.

 

Concertazione istituzionale per la formazione dei quadri conoscitivi territoriali

L.R. n. 20 del 24 marzo 2000  Disciplina generale sulla tutela e l'uso del territorio(art. 14)
E’ previsto che l’IBC partecipi alle conferenze di pianificazione nei procedimenti di concertazione istituzionale indirizzati alla formazione dei quadri conoscitivi territoriali.

 

Qualità architettonica e paesistica

L.R. n. 16 del 15 luglio 2002 “Norme per il recupero degli edifici storico-artistici e la promozione della qualità architettonica e paesaggistica del territorio” (art. 5)
E’ previsto che l’IBC metta a disposizione le proprie conoscenze e i materiali richiesti per le finalità previste dalla predetta legge e fornisca supporto alla Regione per la valutazione degli studi di fattibilità degli interventi.

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/07/2012 — ultima modifica 23/07/2012

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali