Giovani per il territorio: progetti di valorizzazione dei beni culturali a Forlì (prima edizione)

Bando di concorso destinato a finanziare la realizzazione di due progetti innovativi a tema libero per la valorizzazione di uno o più beni culturali ubicati nella città di Forlì

gptforlì orselliNel 2012 l'IBC ha promosso il progetto "Giovani per il territorio"  di cui il Comune di Forlì  è la prima area di sperimentazione: un invito ai giovani a esplorare il proprio territorio, a prendersene cura, a riconquistarlo e a rinnovarlo per realizzare un percorso di creatività che stimoli il concetto di cittadinanza attiva e metta in relazione un sistema virtuoso di relazioni sociali e culturali.
Per questo è stato realizzato un bando destinato a finanziare attraverso l'attribuzione di un contributo complessivo di 12.000,00 euro, la realizzazione di due progetti innovativi a tema libero per la valorizzazione di uno o più beni culturali ubicati nella città di Forlì. Hanno partecipato i giovani cittadini che, alla data di scadenza del bando, avevano un'età compresa fra i 18 ed i 35 anni, organizzati in gruppi informali composti da un minimo di tre giovani; oppure le associazioni e le cooperative, di cui almeno tre componenti abbiano un'età compresa fra i 18 ed i 35 anni, già formalmente costituite alla data di scadenza del bando. 

 

Esito del concorso

Sono pervenute 28 domande che hanno coinvolto una rete alquanto estesa di associazioni, cooperative e di giovani che si sono aggregati per condividere un percorso progettuale finalizzato alla conservazione e valorizzazione di beni culturali della città di Forlì.
Il successo dell'iniziativa rappresenta uno stimolo importante a proseguire nella medesima direzione. Riportiamo in allegato la graduatoria dei risultati della valutazione effettuata dalla Commissione.

 

I due progetti vincitori

  • ATR Contemporaneo: uno spazio per le performing arts

Il progetto, promosso dall’associazione culturale “Città di Ebla” di Forlì, si propone di valorizzare l’ex deposito ATR delle Corriere (edificio costruito nel 1935 di impronta razionalista e dismesso nel 1998). Il progetto prevede l’apertura del deposito per una serie di eventi da aprile a ottobre al fine di rendere lo spazio un patrimonio della città, frequentato con continuità in chiave di spettacolo e arte contemporanea. L’intento è quello di creare un centro per le arti contemporanee di respiro europeo situato nel centro cittadino in relazione con le forze professionali e qualificate del territorio.

  • Seminando…Orselli!

Il progetto, promosso dall’associazione di promozione sociale GAIA, si propone di valorizzare l’area verde “Giardini Orselli” e il quartiere San Pietro, nel centro storico di Forlì.
Il proposito è quello di coinvolgere gli abitanti di Forlì in un percorso che, partendo dalla creazione di un orto urbano nell’area verde dei giardini, consente ai cittadini di riavvicinarsi alla tradizione contadina locale, riportando un tipo di agricoltura ecosostenibile in città. L’orto urbano sarà l’occasione per coinvolgere le scuole, i giovani, famiglie e gli anziani in eventi conviviali e nella gestione e cura dell’orto.

 

Allegati

 

 

Per info:
giovaniperilterritorio@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/11/2012 — ultima modifica 06/11/2014

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali