Programmazione

La Regione esercita le funzioni di indirizzo e programmazione in materia di beni e istituti culturali degli enti locali o di interesse locale. Per la loro attuazione predispone il programma poliennale nel quale sono individuati gli obiettivi, le linee di indirizzo e le procedure per la realizzazione degli obiettivi indicati dalla LR. 18/2000

La legge regionale in materia di biblioteche, archivi e musei (L.R. 18/2000) definisce le funzioni dei diversi soggetti istituzionali (Regione, Comuni, IBC) che operano nel settore e le modalità di intervento a favore degli istituti culturali del territorio regionale.

Nel suo corso ormai ventennale, pur avendo subito diverse modifiche, ha mantenuto i principi e le finalità delle origini da realizzarsi  attraverso la programmazione regionale annuale.

Periodicamente, di norma ogni tre anni, la Giunta regionale predispone un  Programma poliennale (pdf, 909.32 KB) che definisce gli indirizzi, le priorità, le procedure e i criteri per la realizzazione degli obiettivi indicati dalla legge.

OBIETTIVI DELLA PROGRAMMAZIONE

  • Favorire il processo continuo di sviluppo, qualificazione e miglioramento dei servizi offerti dagli istituti culturali (biblioteche, archivi, musei) da realizzarsi con interventi di adeguamento funzionale delle sedi, di ampliamento e rinnovamento degli allestimenti  e con il potenziamento e l’avvio di nuovi servizi per gli utenti.
  • Valorizzare il patrimonio culturale regionale, attività da svolgersi su più fronti a partire dai materiali conservati, per costruire opportunità di fruizione da parte dei cittadini.

In particolare IBC è impegnato a fornire conoscenze attraverso la catalogazione e la costituzione di banche dati e a lavorare per la salvaguardia del patrimonio.

COME SI ATTUA LA PROGRAMMAZIONE ?

- Pubblicazione (su questo sito)  degli Avvisi

  • per la richiesta di contributi, relativi alle diverse tipologie di intervento, da parte dei Comuni titolari degli istituti culturali -  di norma annualmente
  • per la richiesta di convenzione per privati titolari di istituti culturali che concorrono all’ampliamento dell’organizzazione museale e  dell’organizzazione bibliotecaria regionali (art 3 comma 2) - di norma ogni 3 anni

- Raccolta delle domande nei tempi previsti e istruttoria da parte di IBC

- Predisposizione del Piano annuale (che può prevedere uno sviluppo finanziario triennale)

- Approvazione da parte del Consiglio direttivo IBC

- Invio alla Giunta regionale per l’adozione e il finanziamento

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/05 12:43:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-08T17:35:49+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina