La conservazione e il restauro

Personaggio della “Pace” di Aristofane, marionetta di Otello Sarzi, sec. XX, Museo dei Burattini - Fondazione Famiglia Sarzi, Bagnolo/Reggio EmiliaLe figure animate e i loro corredi, in quanto oggetti d’uso, sono stati spesso custoditi o riposti in condizioni non adatte a una corretta conservazione. Per tale motivo molti materiali hanno subito nel tempo interventi volti a mantenere funzionalità ed espressività ai fini della rappresentazione ma non adeguati dal punto di vista del restauro.

 

 

 

Cortigiana, burattetta della famiglia Stignani, sec. XIX, Santarcangelo di Romagna, MET - Museo degli Usi e Costumi della Gente di RomagnaRealizzati con materiali diversi e dotati di una mobilità che va rispettata, le figure animate e i loro corredi richiedono approcci e interventi specifici come quelli effettuati dall’IBC nel corso degli anni sui patrimoni emiliano-romagnoli.

 

 

 

 

Cartonaggio, sec. XX, Museo dei Burattini “Leo Preti”, CrevalcoreLa banca dati restauro contiene attualmente schede relative a interventi su opere conservate al Museo dei Burattini di Budrio, al Museo Civico di Medicina, al Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco, al Castello dei Burattini – Museo "Giordano Ferrari" di Parma, alla Casa della Marionette di Ravenna, alla Fondazione Famiglia Sarzi di Bagnolo/Reggio Emilia, al Museo degli Usi e Costumi della Gente di Romagna di Santarcangelo.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/07/31 13:58:02 GMT+2 ultima modifica 2012-07-31T15:58:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina