Conservazione e restauro

Gi interventi promossi da IBC e finalizzati a migliorare la conservazione del patrimonio storico, artistico, librario e documentario dell’Emilia-Romagna

Il ventaglio tipologico dei materiali oggetto di interventi è molto vasto e oltre alle categorie tradizionali dei dipinti e delle sculture  al materiale lapideo e metallico, interessa numerosi altri manufatti appartenenti alle più svariate espressioni della cultura e delle tradizioni culturali, fra i quali burattini, pergamene, libri, documenti archivistici, opere grafiche, materiali attinenti la fotografia, la cinematografia, il mondo dello spettacolo e della musica.

Le scelte metodologiche adottate per la salvaguardia e la protezione permanente del patrimonio sono orientate verso concezioni avanzate che vedono nella prevenzione e nella manutenzione i “cardini” dell’azione conservativa e individuano nel restauro l’orizzonte ultimo necessario all’arresto dei processi di degrado.

Nel solco della medesima direttrice operativa, la conservazione viene inoltre intesa come messa in sicurezza del patrimonio attraverso azioni mirate di controllo, monitoraggio e adeguamento delle sedi e degli ambienti deputati alla sua preservazione, esposizione e fruizione.

L’azione dell’IBC in questo campo si concretizzata in molteplici attività che vanno dallo studio delle opere all’individuazione di metodologie di intervento idonee per le diverse classi di materiali, dall’organizzazione di momenti formativi indirizzati ai restauratori e agli operatori museali sino alla promozione di eventi espositivi e congressuali finalizzati anche a sensibilizzare l’opinione pubblica e più in generale a stimolare la riflessione sul grande tema della conservazione del patrimonio.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/05 12:43:02 GMT+1 ultima modifica 2019-12-05T12:43:02+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina