Didattica nelle biblioteche e archivi

Favorire l’accesso e la conoscenza degli istituti e dei beni in essi custoditi è una delle attività che la Soprintendenza svolge attraverso momenti formativi e didattici nonché mostre, iniziative di ricerca e pubblicazioni.
L’Emilia-Romagna è una regione straordinariamente ricca di biblioteche, archivi e centri di documentazione. Il patrimonio delle oltre 1.300 biblioteche di Enti locali comprende oltre dieci milioni di volumi (di cui un quarto anteriore al 1900), 54.000 periodici, due milioni e mezzo di fotografie, 210.000 stampe e 270.000 materiali audiovisivi. A questo imponente patrimonio si aggiunge quello conservato negli archivi storici di Enti locali o comunque di interesse locale, pubblici o privati, costituiscono parte integrante dell’organizzazione complessiva delle risorse informative.

Gran parte dell’attività promozionale e didattica si esplica sostenendo, dal punto di vista scientifico e organizzativo, iniziative proposte da altri enti e istituti culturali presenti sul territorio regionale.

A chi rivolgersi:

Servizio biblioteche, archivi musei e beni culturali
bam@regione.emilia-romagna.it

Per gli archivi:
Manuela Cristoni
Tel. 051 527 66 37
Manuela.Cristoni@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/04/2012 — ultima modifica 01/07/2016

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali