Flora

Alium ameLa Regione ha individuato l’IBC come attuatore di una parte del Fondo Conservazione della Natura, che prende le sue origini dalla legge sulla protezione della flora spontanea (L.R. 2/1977).

Grazie a queste risorse finanziarie, vengono realizzati progetti relativi al patrimonio vegetale dell’Emilia-Romagna, analisi sulla flora delle diverse province, schedature di erbari e di opere relative all’argomento, implementazione della banca dati elettronica sulla flora regionale. Sono attivati costanti rapporti operativi con alcune Province, altri Servizi regionali e Enti gestori di Aree protette. Numerose anche le attività di diffusione delle conoscenze, attraverso la collaborazione a riviste scientifiche, la partecipazione attiva a congressi, le presentazioni in diverse sedi.

OlmoInoltre viene gestito il programma annuale di interventi di manutenzione e conservazione degli alberi monumentali sottoposti a tutela.

La banca dati sulla flora è assai significativa, e deriva da pubblicazioni, erbari e da ricerche originali. La banca dati è consultabile su richiesta e presto sarà resa disponibile anche online.

Sono attive altresì collaborazioni a progetti nazionali su temi relativi alla conoscenza e conservazione della flora e degli habitat. IBC ha partecipato

  • alla realizzazione della Checklist della Flora d’Italia,
  • al Censimento delle Aree Importanti per la Flora,
  • al Progetto nazionale sulla Flora esotica.

 

 

Pubblicazioni


Collaborazioni

Allegati

  • La flora vascolare urbana di Ferrara
    articolo di Mauro Pellizzari, Filippo Piccoli e Alessandro Alessandrini
    Quaderni del Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara, 2015, pagine  55-90
    approfondimento specifico sulla flora presente nella città di Ferrara, degli stessi autori della Flora del Ferrarese
  • Aggiunte alla flora del Bolognese con particolare riguardo a segnalazioni apparse nel forum Acta Plantarum

Le aree urbane sono sempre più estese e ospitano una flora sempre più ricca, formata   soprattutto da specie ad ampia distribuzione e spesso di origine esotica (Estremo Oriente,  America, ecc.). La presentazione offre un quadro su questo aspetto poco noto, con uno specifico approfondimento sulla flora delle aree ferroviarie

Links

A chi rivolgersi

Alessandro Alessandrini
Tel. 051 527 6159
Alessandro.Alessandrini@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/02/2012 — ultima modifica 26/05/2017

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali