Castelli

Castello 1Per chi è interessato ad approfondire il tema dei castelli della nostra Regione e più in generale della loro valorizzazione nel territorio dell’Europa del Mediterraneo Occidentale, il contenuto del Progetto Castrum - di seguito illustrato - presenta  a tutt’oggi due circuiti, frutto l’uno del progetto stesso, dedicato a “Paese di Guidi e Malatesta”, e l’altro centrato sull’area della quale reca il titolo, 16 Castelli Modenesi da riscoprire e visitare.

Castrum, che si è svolto dal 2004 al 2006, ha visto la partecipazione oltre alla nostra  di altre 9 Regioni in Italia che sono: Piemonte in qualità di capofila, Valle d’Aosta, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Calabria, nonché della Mursia in Spagna, dell’Algarve in Portogallo e anche di due regioni del Marocco - Tangier-Tétouan e Meknès -, ognuna delle quali ha prodotto la guida di un proprio circuito richiedibile all’ufficio cultura della regione stessa.

Castello 2La fitta rete di Castelli che strutturava tutti i territori europei dal XII al XVII secolo, quando si trasformarono in fortezze tattiche, costituisce la trama intorno alla quale si sviluppa il tessuto socio-culturale di tutte le nostre comunità locali. Una comunità, una cittadina, un territorio oggi si stringono attorno al loro castello alla ricerca molto più che di una protezione fisica, di una identità storica e sociale; tramite il Progetto Castrum i nostri governanti europei ci hanno suggerito di trovare attraverso l’interazione di esperienze locali differenti, modalità nuove sia sul versante problematico del restauro e di un intelligente riutilizzo degli spazi architettonici, sia su quello più creativo delle modalità di gestione e riutilizzo.

Ogni realtà esposta in  questi circuiti si distingue sia per la varietà delle forme di utilizzo, sia per la particolare attenzione all’accuratezza del restauro monumentale e  infine per la grande disuguaglianza in ciò che – soprattutto in Italia - abbiamo ereditato dalla storia in  un territorio dove a  pochi metri di distanza  è  più che mai  la varietà a farla da padrona, oltre all’estrema ricchezza delle prospettive di approfondimento proposte a studiosi e visitatori.

 

Allegati

Dépliant del progetto castrum con cartine itinerari e note storiche, dati aggiornati al 2004

Itinerari per la valorizzazione dei castelli in Emilia-romagna

Itineraries for Castle Lovers in Emilia-Romagna

 

A chi rivolgersi

Servizio beni architettonici e ambientali
Tel. 051 527 61 66
arcamb@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 24/05/2012 — ultima modifica 07/10/2015

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali