Iniziative per l’archeologia regionale

Parco Archeologico dell'Alto Adriatico - PARSJAD

Il progetto, che fa parte del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia - Slovenia (2007-2013) e viene attuato nel triennio 2010-2013, nasce dalla volontà condivisa di valorizzare, in un’ottica globale e attraverso azioni Progetto PARSJAD - mappa del territorio dell'Alto Adriaticocomuni, le numerose realtà archeologiche presenti nell’area costiera e nell’entroterra dell’alto Adriatico, dall’Emilia Romagna all’Istria slovena, attraverso una serie di attività e di strumenti, anche tecnologicamente avanzati, che mirino ad acquisire una migliore conoscenza del paesaggio antico di questi territori, con finalità di salvaguardia e promozione culturale dei siti individuati.

A chi rivolgersi

Fiamma Lenzi
Censimento e valorizzazione dei musei,dei siti e dei beni archeologici
Tel. +39 051 527 66 53
fiamma.lenzi@regione.emilia-romagna.it

Roman Itineraries - ROMIT

Indirizzato a valorizzare in chiave turistico-economica molteplici aspetti dell’eredità culturale della civiltà romana, ha fornito l’occasione per sviluppare un sistema informativo, ossia un insieme di banche-dati correlate e incentrate sulla pluralità di vestigia (storiche, archeologiche, epigrafiche, letterarie) ricollegabili ad una delle civiltà fondanti della comune identità europea.

I repertori concernenti i siti archeologici e le fonti antiche greche e latine relative all’area regionale sono confluiti anche in due volumi dedicati all’Emilia-Romagna, antica Regio VIII.Romit

Accedi al Sistema Informativo ROMIT

A chi rivolgersi

Fiamma Lenzi
Censimento e valorizzazione dei musei,dei siti e dei beni archeologici
Tel. +39 051 527 66 53
fiamma.lenzi@regione.emilia-romagna.it

 

Il Progetto "Nuova Darsena" di Cattolica

Cattolica scavo Nuova Darsena.jpgUno scavo archeologico, un cantiere-scuola, una mostra racchiusi in un unico progetto nato dalla collaborazione fra il Comune di Cattolica-Museo della Regina, l'IBC, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna e l'Università degli studi di Bologna-Dipartimento di Archeologia. L'esplorazione e l'analisi della struttura archeologica individuata nel 2004 presso la Nuova Darsena di Cattolica hanno aperto una nuova prospettiva allo studio del territorio adriatico nel momento cruciale della prima romanizzazione.

L'iniziativa espositiva che ne è scaturita  "Vetus litus, archeologia della foce" non solo ha presentato i risultati conseguiti attraverso l'impegno congiunto degli enti coinvolti, ma allo stesso tempo ha reso conto del rilevante lavoro svolto grazie al cantiere-scuola  di restauro coordinato e finanziato dall'IBC.

 

 

A chi rivolgersi

Fiamma Lenzi
Censimento e valorizzazione dei musei,dei siti e dei beni archeologici
Tel. +39 051 527 66 53
fiamma.lenzi@regione.emilia-romagna.it

 

C.A.R.T. Carta archeologica del rischio territoriale

Faenza - Mappa delle aree a potenziale rischio archeologico differenziato (IBC, vol. Rischio Archeologico)

L’IBC, la Soprintendenza Archeologica per l’Emilia Romagna, il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena e l’ICCD-Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione promuovono la creazione di un sistema informativo territoriale inteso come strumento di conoscenza e tutela del patrimonio archeologico, ma soprattutto come supporto alla programmazione degli interventi sul territorio.

 

A chi rivolgersi

Maria Pia Guermandi
Progetto C.A.R.T.
Tel. + 39 051 527 6683
MariaPia.Guermandi@regione.emilia-romagna.it
cartibc@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/03/2012 — ultima modifica 11/07/2017
< archiviato sotto: >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali