Come compilare le schede di rilevamento

Si ricorda che i dati di riferimento per la compilazione delle schede sono disponibili sul sito IBC, nella sezione dedicata alla banca dati degli alberi monumentali
La tutela, così come esplicitamente riportato nella legge, riguarda esemplari singoli, in gruppo, in filare, o in boschetto. Due sono le schede predisposte per il rilevamento:

  •      la prima si riferisce agli esemplari arborei singoli;
  •      la seconda agli esemplari in filare, in gruppo o in boschetto.

    In quest’ultimo caso la scheda prevede l’indicazione dei dati complessivi del filare, del gruppo o del boschetto. A questa scheda generale e complessiva devono essere allegate le schede con i dati riferibili ai singoli componenti, utilizzando per questo la scheda dedicata agli alberi singoli. Le immagini degli alberi in filare, in gruppo o in boschetto dovranno illustrare l’oggetto tutelato nel suo complesso.  Le immagini dei singoli componenti possono essere riservate a quegli alberi che evidenziano delle criticità.

 Fondamentale è l’individuazione esatta dell’esemplare attraverso:

  •      Provvedimento di tutela  (DPGR n. /aa )
  •      Codice identificativo (COD.ID.) - Può essere utile stampare una o più foto presenti nella banca dati ai fini di una sicura identificazione degli alberi da verificare.
  •      Ubicazione: coordinate GPS: attualmente non sono riportate nella banca dati. A tale riguardo si rimanda alle indicazioni di rilevamento fornite in allegato;
  •      Proprietà: gli esemplari tutelati sono nella maggior parte in proprietà privata, i pochi esemplari in proprietà pubblica sono presenti in parchi e giardini, facilmente identificabili.
  •      Immagini fotografiche: le schede devono essere integrate con immagini fotografiche digitali che inquadrino l’esemplare nel contesto ambientale. In particolare devono essere sempre rilevati particolari significativi che evidenzino problematiche specifiche, quali la presenza di manufatti o altro che possono interferire con la salute dell’esemplare, eventuali deformazioni dell’apparato radicale e del tronco e la presenza di seccumi, rami spezzati, carie, cavità, carpofori, monconi, fori di picchi, ecc.

Le schede devono essere sempre compilate in ogni loro parte.

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2013 — ultima modifica 21/06/2013

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali