Mutina Boica: dal 5 all'8 settembre si celebra la storia antica di Modena

Torna al Parco Ferrari di Modena l'undicesima edizione della rievocazione storica

Dettagli dell'evento

Quando

dal 05/09/2019 alle 00:00
al 08/09/2019 alle 00:00

Dove

Modena, Parco Ferrari

Aggiungi l'evento al calendario

Da giovedì 5 a domenica 8 settembre torna al Parco Ferrari di Modena per l'undicesima edizione la rievocazione storica a cura di Crono Organizzazione Eventi. Tanti appuntamenti, anche per i più piccoli, tutti gratuiti: conferenze, spettacoli, concerti, story telling, didattiche storiche e archeologia sperimentale, il tradizionale mercato artigianale con rievocatori, gladiatori, duelli e poi la Caupona Mutinensis, ovvero l'osteria dell'antica Roma che propone un menù storico rielaborato dalle ricette del tempo.

"Ai confini del mito": è questo il tema approfondito nel 2019 nei quattro giorni di iniziative che vedono tra i protagonisti anche Francesco Benozzo, studioso di cultura celtica nonché arpista di fama internazionale che esplorerà il rapporto tra mondo celtico e mitologia della selva. Il mito e il suo racconto saranno al centro anche di ENEA Millenium - spettacolo teatrale realizzato grazie al coinvolgimento di 12 attori e oltre 30 figuranti - dedicato al viaggio di Enea, diretto da Tony Contartese e prodotto da STED Teatro, mentre i racconti del bardo di Cajcka Teatro d'Avanguardia Popolare chiuderanno le giornate del festival ripercorrendo le gesta degli eroi leggendari del mondo celtico. 
Il grande spettacolo di rievocazione della domenica pomeriggio, "In campo et in silva" indagherà invece due episodi della storia romana meno noti oggi, ma fortissimi nell'immaginario dell'epoca: la battaglia di Clastidium del 222 a.C. e l'agguato della Selva Litana del 216 a.C. 

Un'edizione che avrà come protagonista il rapporto con gli alberi, centrali nella cultura celtica: ma i boschi non vanno solo celebrati, vanno difesi, perché il pianeta è uno. Per questo dal 2019 Mutina Boica, che ha luogo nel polmone verde di Modena, diventa plastic free non utilizzando più bottiglie di plastica, sacchetti e posate mono-uso.L'impegno è di rendere la manifestazione sempre più a impatto zero, rilanciando anche l'utilizzo di posate esclusivamente compostabili.

Il nuovo corso nasce in collaborazione con Achab Group, società di comunicazione specializzata sulla sostenibilità ambientale, che monitorerà i risultati di questa prima sperimentazione. 

Tanti altri gli appuntamenti, tutti gratuiti, che danno vita al programma: come sempre sarà protagonista il teatro, con animazioni e spettacoli dedicati alla grande storia antica a cura del TSA di Crono Organizzazione Eventi, oltre a unun denso calendario musicale, quest'anno ancora più significativo grazie alla presenza di quattro band selezionate all'interno dell'ECC, European Celtic Contest- network internazionale dedicato al rock celtico- come i The Gamblers e i The Rumpled. Da non perdere anche il tradizionale Corteo, che seguirà un nuovo percorso invadendo letteralmente il Centro storico per giungere al Novi Ark - l'unica area archeologica di epoca romana in superficie a Modena - e l'esperienza di una corsa su un carro celtico, vera e propria ricostruzione di un carro da guerra boico. 

Ritornano poi l'arena di paglia, dedicata alle didattiche gladiatorie e al teatro storico e, in una versione rinnovata, la Caupona Mutinensis: l'osteria dell'antica Roma che propone un menù storico rielaborato dalle ricette romane. E, ancora, i gruppi storici, il mercatino artigianale con oltre 20 espositori e il Villaggio dei Ghiottoni, uno speciale allestimento eno-gastronomico all'insegna dello street food. Torna anche Stuzzicacelta: giovedi 5 e venerdì 6, attraverso l'acquisto di un coupon, i banchi del Villaggio dei Ghiottoni proporranno al pubblico un percorso di degustazione a prezzo scontato.

Non mancheranno numerose attività anche per i più piccini, come il battesimo della sella e le passeggiatea cavallo, oltre a didattiche ad hoc per loro: dall'addestramento alla battaglia ai giochi sulla scrittura di celti e romani, dai laboratori sulla lavorazione del vetro e la tessitura fino alla narrazione di miti e racconti e il tiro dell'ascia.

Il programma completo è disponibile sul sito www.cronoeventi.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/09/2019 — ultima modifica 03/09/2019
< archiviato sotto: , >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali