A Forlì le rocche e i castelli di Giordano Severi

Dal 10 luglio a palazzo Romagnoli la prima delle tre serie espositive dedicate al ciclo pittorico di Giordano Severi sulle rocche e i castelli di Romagna

Dettagli dell'evento

Quando

dal 10/07/2019 alle 00:00
al 05/12/2019 alle 00:00

Dove

Forlì, palazzo Romagnoli

Aggiungi l'evento al calendario

A Forlì, fino al 1 settembre, in occasione delle aperture serali dei Musei Civici per la rassegna “Passeggiate d'estate”, a palazzo Romagnoli la prima delle tre serie espositive dedicate al ciclo pittorico di Giordano Severi sulle rocche e i castelli di Romagna.

L’intero ciclo delle rocche e dei castelli fu eseguito da Giordano Severi “dal vero” tra il 1928 ed il 1930 con la volontà di esaltare un aspetto caratterizzante del paesaggio romagnolo del suo tempo, celebrandone la fascinosa bellezza dei vetusti monumenti, ma senza mai cadere nel corsivo descrittivismo e nel facile pittoresco. Dopo una prima presentazione a Roma nel 1930, la raccolta fu esposta un anno più tardi a Forlì entro la Sala dei Martiri del Palazzo del Littorio e per espressa volontà delle autorità locali, acquisita dal Comune ed aggregata al Museo Etnografico.

Le sessanta tavole che compongono la serie delle Rocche e Castelli di Romagna sono ora presentate in tre nuclei distinti ed in altrettanti periodi espositivi per favorire una visione più puntuale e circostanziata su ogni singolo dipinto da parte del visitatore, al quale vengono suggeriti, nel contempo, precisi itinerari esplorativi nei luoghi che poco meno di un secolo fa furono pittoricamente censiti da Giordano Severi.

Dal 10 luglio al 1 settembre si potranno ammirare le tavole riferite alle terre di confine tra Romagna e Montefeltro, mentre dal 4 settembre al 27 ottobre sarà la volta del mutevole paesaggio cesenate, dalla collina alla costa; infine, dal 30 ottobre al 5 dicembre, si vedranno esposti i fortilizi lungo la via Emilia da Forlì a Imola, nella ‘bassa’ ravennate ed in Appennino.

La mostra, curata da Flora Fiorini e Orlando Piraccini, con la collaborazione di Anna Provenzano e Sergio Spada, è stata promossa dal Servizio Cultura e Turismo del Comune di Forlì. 

Pieghevole

Biografia dell'artista

Giordano Severi: nato a Cesena nel 1891, ha svolto studi artistici a Firenze e Bologna e quindi ad Urbino e a Roma. Ha esordito nel 1925 presentando nel ‘tea room’ del Caffè Gran Italia di Cesena una serie di paesaggi, fra i quali i primi scorci paesaggistici dedicati alle rocche del territorio cittadino. Tra gli anni ’30 e ‘40 ha esposto a Ferrara ed in altre località emiliane. Apprezzato ritrattista, ha allestito la sua ultima mostra a Cesenatico nel 1950, prima di trasferirsi presso i figli già da tempo residenti a Recife in Brasile, Qui, dopo un periodo di insegnamento presso la Scuola di Belle Arti della locale Università Federale, Giordano Severi è scomparso nel 1957.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/07/2019 — ultima modifica 12/07/2019
< archiviato sotto: , , >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali