Il "nuovo" Museo del Compito

Sabato 29 settembre a Savignano sul Rubicone si inaugureranno l'esposizione e il nuovo allestimento del Museo del Compito "Don Giorgio Franchini" realizzati grazie alla collaborazione dell'IBC con il sostegno dei contributi della legge regionale 18/2000 - piani museali 2017-2018.

Dettagli dell'evento

Quando

29/09/2018
dalle 16:00 alle 19:00

Dove

Savignano sul Rubicone - Museo del Compito

Persona di riferimento

Recapito telefonico per contatti

0541 944851

Aggiungi l'evento al calendario

All’intersezione fra la via consolare tracciata da Emilio Lepido e la strada collinare di collegamento fra Sarsina e Ravenna è sorto in età romana il centro di Ad Confluentes citato dalla Tabula Peutingeriana, un aggregato di una certa importanza  che testimonia una continuità di vita e di interesse antropico per questo punto cruciale  del quadrante territoriale  fra pianura e primo Appennino sin da epoca preistorica.
La rilevanza dell'insediamento non è solo ulteriormente documentata dalla sua menzione  nell'Itinerario Burdigalense con il nome di "mutatio Competu" e dalla successiva erezione di una pieve romanica  nel VII secolo, ma dalla presenza di una notevole area archeologica, le cui evidenze afferiscono a diversi fasi cronologiche e culturali e la cui esplorazione sta riservando interessanti risultati.
Il patrimonio  restituito nel corso delle ricerche  susseguitesi  nell'arco di quasi un secolo  ha dato forma al Museo del Compito, intitolato al suo fondatore Don  Giorgio Franchini, che  lo costituì nel  1926 riunendovi quanto  aveva sino a quel momento recuperato. Da allora il patrimonio si è costantemente arricchito sino alla consistenza odierna.

 

Dopo un primo aggiornamento espositivo  realizzato  sul finire degli anni Novanta, era giunto il momento di  dare vita a un nuovo progetto di ammodernamento che permettesse di valorizzare reperti e materiali non soltanto nell'ottica di un'ottimale ostensione, sostanziata  dal completo rinnovamento degli impianti tecnologici e degli apparati informativi, ma anche tale da renderli pienamente fruibili entro il contesto storico del quale sono espressione.
Tale progetto, di riespiro pluriennale, ha preso il via nella scorsa annualità e giunge al traguardo con il presente  evento inaugurale. Realizzato grazie al sostegno dell'IBC e dei finanziamenti previsti nell'ambito dei piani museali ai sensi della LR 18/2000, si estenderà in futuro contemplando una migliore sistemazione della vicina area archeologica.

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/09/2018 — ultima modifica 17/09/2018
< archiviato sotto: >

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali