Al MUV di Castenaso un giorno fra i Villanoviani

Domenica 20 maggio nella cornice della Festa villanoviana al MUV di Castenaso avrà luogo l'inaugurazione della ricostruzione a grandezza naturale di un'abitazione della prima età del Ferro realizzata grazie al sostegno dell'IBC.

Dettagli dell'evento

Quando

20/05/2018
dalle 15:30 alle 20:00

Dove

Castenaso - Museo Muv - via Tosarelli 191

Persona di riferimento

Recapito telefonico per contatti

051-78.00.21

Aggiungi l'evento al calendario

Un viaggio nel tempo e nella perduta quotidianità della prima età del Ferro italiana costituisce il cuore della Festa che si svolgerà a Castenaso nel giardino del MUV - Museo della civiltà villanoviana, animata da una serie di attività di ricostruzione storica e di archeologia sperimentale, curate da  Res Bellica, in collaborazione con Legiones in agro Boiorum, in grado di rievocare delle vere e proprie tranches de vie d'epoca.  Grazie alle proposte in programma il pubblico potrà  prendere conoscenza dei processi di fusione del bronzo, carpire i segreti della realizzazione di oggetti ornamentali in vetro, vedere con i propri occhi le tecniche di filatura e tessitura in uso nel mondo antico e, per i più piccoli, cimentarsi  in duello armati di spada. Musiche dal vivo e danze, ispirati alla cultura orientalizzante-etrusca e alle coeve civiltà mediterranee, ovvero al periodo maturo  di questo lontano periodo della storia della nostra penisola, contribuiranno a dare ai presenti il senso di una storia pienamente rivisitata e davvero "vivente"  anche attraverso l’utilizzo di ricostruzioni di strumenti musicali e alla presenza di rievocatori in costume.

Il momento centrale della manifestazione sarà la presentazione al pubblico di un'abitazione in dimensioni reali, assemblata con l'aiuto di esempi  figurativi e modellini tridimensionali coevi, che campeggia al centro del giardino del museo: una capanna a pianta ellittica con zoccolo in mattoni di terra cruda e  alzato in canne intrecciate, caratterizzata da elementi portanti in legno e da  tetto a doppio spiovente in canne palustri montate a fasci. Realizzato grazie al sostegno dell'IBC su fondi della LR 18/2000 il nuovo apprestamento permanente arricchisce e qualifica il percorso museale favorendo dal punto di vista didattico  la conoscenza di usi e costumi di questo remoto aspetto culturale della prima Italia, tipico dell'area bolognese e non solo.

INAUGURAZIONE ore 17.30
Saluti di  Stefano Sermenghi -Sindaco del Comune di Castenaso, Pier Francesco Prata - Assessore alla cultura del Comune di Castenaso, Fiamma Lenzi - Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, Tiziano Trocchi - Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna

Azioni sul documento
Pubblicato il 14/05/2018 — ultima modifica 15/05/2018

Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373 - Via Galliera 21, 40121 Bologna

tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it - peiibacn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali